energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

QS Ranking: Unifi 9° Ateneo italiano STAMP - Università

Firenze – L‘Ateneo fiorentino è fra i primi nove in Italia e settimo, in particolare, per la reputazione fra gli accademici di tutto il mondo secondo il Quacquarelli Symonds World University Ranking, la classifica internazionale delle università giunta all’undicesima edizione.

La graduatoria stilata dall’organismo privato prende in considerazione oltre 3.500 università di tutto il mondo valutandone quasi 900.

“I criteri di valutazione utilizzati da QS per l’ultimo ranking – commenta Giacomo Manetti, delegato ai sistemi di valutazione internazionale degli atenei – hanno subito significative modifiche rispetto alle edizioni passate, pertanto i risultati non sono comparabili con gli anni precedenti. QS ha infatti deciso di cambiare il peso delle citazioni su lavori scientifici, riducendo quello dell’area biomedica e non prendendo più in considerazione i paper con oltre 10 istituzioni affiliate. Queste modifiche favoriscono gli atenei specialistici e penalizzano quelli generalisti come l’ateneo fiorentino e quasi tutti gli atenei italiani”.

“Anche in tale contesto – aggiunge il docente – l’Ateneo ha confermato a livello italiano la sua posizione sia nell’area della medicina e delle scienze della vita sia nell’area delle scienze sociali e umanistiche, ambito quest’ultimo che risente di un’altra peculiarità del ranking: la scelta di prendere in considerazione solo le pubblicazioni censite nei database internazionali che contengono prodotti di ricerca prevalentemente in lingua inglese”.

Il ranking di quest’anno vede l’Università di Firenze nella classifica generale nella posizione 411-420, ma al 207esimo posto per l’academic reputation.

“I ranking internazionali sono uno strumento di valutazione ma non possono costituire un punto di riferimento univoco per esprimere un giudizio sul valore scientifico e didattico di un ateneo. – conclude Manetti – Se l’Università di Firenze e gli altri atenei italiani venissero valutati in termini di risultati rispetto alle risorse economiche a disposizione, che in larga parte dipendono da finanziamenti pubblici, sarebbero in ottima posizione nel panorama internazionale anche secondo le società di ranking”.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »