energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Quattro nuovi bus ampliano e rinnovano la flotta grossetana di Tiemme Notizie dalla toscana

Arrivano quattro nuovi autobus extraurbani a potenziare e rinnovare il parco mezzi della Sede Operativa di Grosseto di Tiemme Spa.
I nuovi mezzi sono stati presentati oggi, lunedì 30 gennaio, in Piazza Dante a Grosseto in presenza di Marco Simiani, Presidente di Tiemme Spa, Piero Sassoli, Direttore Generale di Tiemme Spa, Emilio Bonifazi, Sindaco di Grosseto, Leonardo Marras Presidente della Provincia di Grosseto e Ferdinando Pianigiani, assessore ai Trasporti della Provincia di Grosseto.
I nuovi mezzi sono stati acquistati con un investimento complessivo di circa 300 mila euro, frutto di un finanziamento dell'Amministrazione Provinciale di Grosseto e di un autofinanziamento dell'azienda. I mezzi andranno a potenziare i servizi svolti da Tiemme sulle tratte extraurbane del territorio provinciale di Grosseto.
“Con l'arrivo di quattro nuovi bus – afferma Marco Simiani, Presidente di Tiemme Spa – portiamo avanti il significativo percorso di rinnovamento che sta interessando tutta la flotta a disposizione di Tiemme Spa. Si tratta di investimenti molto significativi, che ci permettono di mantenere adeguati i nostri standard di servizio e garantire una qualità di viaggio sempre più alta a favore della nostra clientela. Tutto ciò è ancora più importante se letto alla luce della difficile fase economica che stiamo attraversando”.
“La crescita quantitativa e qualitativa della flotta di autobus Tiemme è una buona notizia in una fase di crisi come l'attuale – aggiunge Fernando Pianigiani, assessore ai Trasporti della Provincia di Grosseto – Indica coraggio dell'impresa di trasporto e voglia di misurarsi con il futuro. La Provincia di Grosseto ritiene che il trasporto pubblico sia uno dei cardini tra i servizi sociali irrinunciabili per il nostro territorio ed è per questo motivo che sosteniamo politicamente ed economicamente le iniziative che ne migliorano la capacità”.
Caratteristiche nuovi bus
Tre dei quattro nuovi mezzi sono modello Evadys H a marchio Irisbus, con una lunghezza di 12 metri. Alimentati a gasolio e con cambio automatico, i bus sono di classe di inquinamento EEV, ovvero in linea con i requisti regionali. A bordo è possibile trasportare 66 passeggeri più l'apposito spazio riservato ai disabili; in caso di assenza di quest'ultimi la capienza sale a 69 posti.
I bus prevedono i migliori comfort di bordo, sia in termini di comodità delle sedute che di dotazioni tecniche, compresi gli impianti tv e stereo. Previsti impianto di climatizzazione integrale (con temperatura personalizzata per il posto di guida), impianto di videosorveglianza per garantire la sicurezza dei passeggeri; assistenza alla manovra di retromarcia con telecamera; dotazione di sollevatore per trasporto di persone diversamente abili, telecamera di controllo della porta centrale, navigatore, assistenza passeggeri con annuncio di prossima fermata, selleria top e poggiapiedi. Il vano motore è dotato di impianto antincendio. La serie H si caratterizza inoltre per l'ampia capacità di carico nelle bauliere, senza trascurare il comfort di viaggio.
Il quarto bus è un modello Crossway, sempre a marchio Irisbus. Il mezzo ricalca la gran parte delle caratteristiche degli altri tre bus sia in termini tecnici che ambientali. Ricche le dotazioni di strumentazioni di bordo e gli allestimenti, a favore sia della clientela che della zona di guida, con attenzione particolare all’area di viaggio riservata al passeggero diversamente abile.
La livrea è quella caratteristica di Tiemme per i bus extraurbani ovvero grigia metallizzata con banda rossa.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »