energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Quattro treni soppressi fra Pisa e Livorno per un furto di rame sulla linea ferroviaria Cronaca

Sono stati quattro i treni soppressi, quattro le corse che hanno subito una parziale cancellazione ed undici i convogli che hanno accumulato ritardi compresi fra 9 minuti ed oltre un’ora. Il tutto è avvenuto oggi, 21 giugno, a causa di un furto di rame sulla tratta ferroviaria regionale Tirrenica che collega Livorno a Pisa. L’atto vandalico, rimasto per il momento ad opera di ignoti, ha causato grossi disagi ai molti pendola che, ogni giorno, utilizzano la linea Firenze-Pisa-Livorno, ma anche a quelli della Firenze-Siena ed alle tratte ad essa collegate. In totale sono stati 30 i treni regionali interessati da cancellazioni e ritardi. Il furto di rame è stato messo a segno in località Tombolo, nei pressi di Livorno, ed ha portato alla sospensione della circolazione sulla tratta Livorno-Pisa fra le 6.20 e le 6.55. A Tombolo sono intervenute alcune squadre tecniche di Rete ferroviaria italiana, che hanno consentito la ripresa della regolare circolazione. Purtroppo, però, erano nel frattempo stati cancellati  quattro treni regionali (tre sulla linea Pisa-Empoli-Firenze ed uno sulla linea Pisa Centrale-Pisa Aeroporto), mentre altri quattro avevano subito cancellazioni parziali (due sulla tratta Pisa-Livorno, uno sulla tratta Pisa-Pontedera ed uno su quella Pisa Aeroporto-Pisa Centrale). I treni che hanno accumulato oltre un’ora di ritardo, invece, sono stati quattro: uno da Pisa a Firenze (100 minuti di ritardo), uno da Firenze a Livorno (76 minuti di ritardo), uno da Livorno a Firenze (73 minuti di ritardo) ed uno da Livorno a Pisa (70 minuti di ritardo). Altri sette convogli regionali hanno registrato ritardi da mezz’ora a 9 minuti.

Foto: http://www.siamoforti.it
 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »