energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Quattro volanti per sedare una rissa a colpi di accetta in piazza Santo Spirito Cronaca

Poco prima della mezzanotte di ieri, domenica 8 luglio, alcuni clienti dei locali di piazza Santo Spirito, nel pieno centro storico di Firenze, hanno chiamato spaventati la polizia. Sul sagrato della chiesa brunelleschiana, infatti, stava andando in scena una rissa e ad un certo punto è spuntata una piccola accetta. Un trentatreenne albanese si era messo a litigare con un tunisino, sembra per futili motivi. Ad un certo punto il magrebino ha scaraventato il trentatreenne a terra ed ha iniziato a picchiarlo, provocandogli alcune ferite che, secondo i sanitari, dovrebbero guarire in cinque giorni. Nonostante i colpi subiti, l’albanese ha trovato la forza di rialzarsi ed afferrare una piccola accetta che aveva con sé, quindi ha attaccato il tunisino e gli ha sferrato alcuni fendenti che lo hanno ferito alla testa ed agli arti. Per fortuna le sue lesioni non sarebbero gravi, anche se i sanitari gli hanno assegnato 10 giorni di prognosi. In suo soccorso sono arrivati anche altri due suoi connazionali, così che quando una prima volante è arrivata in piazza Santo Spirito ha dovuto subito contattare rinforzi per sedare la rissa fra l’albanese ed i tre tunisini. Accortosi dell’arrivo della polizia, l’albanese ha nascosto l’accetta, che è stata però ritrovata grazie ai controlli degli agenti delle quattro volanti intervenute per riportare la calma nella piazza del centro storico del capoluogo toscano. Adesso il trentatreenne dovrà rispondere di una denuncia per lesioni, mentre per il tunisino ferito è scattata una denuncia per violazione degli obblighi sull’immigrazione in quanto è stato verificato che era irregolare sul territorio italiano.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »