energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Radicali, iniziativa per i diritti politici ai detenuti Cronaca

Durante la manifestazione svoltasi stamani davanti al penitenziario di Sollicciano, promossa dai Radicali per il rispetto del diritto di voto dei detenuti e per l'amnistia, Massimo Lensi, radicale e consigliere provinciale nel Gruppo Misto ha dichiarato che "l'obiettivo della manifestazione non violenta, svoltasi con una 'battitura dei ferri', come fanno i detenuti in caso di protesta, è quello di consentire l'esercizio dei diritti politici, come il diritto a votare, da parte dei detenuti. Alla conclusione di quattro giorni di iniziativa straordinaria del Partito radicale sulle carceri il bilancio è positivo: tante le adesioni e numerose le iniziative che hanno accompagnato i momenti principali". 

Del resto, l'iniziativa dei radicali fiorentini non è certo la sola: Milano, Napoli, Venezia, Palermo, Catania, Torino, Cagliari, Bologna, decine di città  sono state tenute o sono tuttora in corso manifestazioni davanti alle carceri per l'ultimo dei quattro giorni di mobilitazione lanciata da Marco Pannella e dal Partito radicale per il diritto di voto dei detenuti e l'amnistia. Inoltre, stasera gli oltre trentamila detenuti che in piu' di 80 carceri sono in sciopero della fame ripeteranno ancora una volta la battitura delle sbarre, dalle 20 alle 20.15, facendo seguire tre quarti d'ora di silenzio. Tra un'ora, alle 19.30, a Roma davanti al carcere di Regina Coeli il Partito Radicale terrà un presidio al quale prenderanno parte parlamentari, operatori penitenziari, volontari, familiari dei detenuti e rappresentanti di associazioni che hanno aderito alla mobilitazione, oltre a militanti e dirigenti radicali.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »