energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Ragazza fiorentina ritrovata grazie ai social network Cronaca

Sono di nuovo i social network ad aiutare il duro lavoro della Polizia ma, per una volta, il merito non va al celeberrimo Facebook. Protagonista della vicenda è infatti Qq, social network made in China frequentato da 800.000 milioni di persone, compresi i cinesi della comunità pratese. Tutto è iniziato quando una ragazzina di 15 anni di Firenze è fuggita di casa dopo aver litigato con i genitori. Non vedendola tornare, lo scorso 20 ottobre la madre si era rivolta alle forze dell'ordine temendo un rapimento. L'analisi dei tabulati telefonici non hanno aiutato molto nelle ricerche, rivelando solamente numerose chiamate verso utenti cinesi. La svolta è arrivata invece grazie a un testimone che si è ricordato di aver visto la quindicenne andare via a bordo di una station wagon scura insieme ad un uomo. La Polizia ha allora trovato il profilo della ragazza su Qq dove erano pubblicate alcune foto dell'auto in questione, riuscendo così a risalire al proprietario, un cinese di 21 anni residente a Narnali (Prato). Rintracciato dalla polizia del commissariato di Rifredi, il giovane avrebbe spiegato di aver voluto dare un aiuto alla ragazza, ospitandola a casa sua, ma questo non gli ha evitato di essere indagato per sottrazione di minore. La ragazza invece è tornata a stare con i suoi genitori.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »