energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Raggi di Speranza: dieci anni di volontariato a favore dei senza dimora Cultura, Società

Pistoia – Ricordare una ricorrenza è, di solito, motivo per fare festa. Di solito, appunto, ma non sempre, visto che talvolta può essere interpretata sotto una duplice chiave di lettura. È il caso di Raggi di Speranza in Stazione OdV, l’associazione operativa a Pistoia dal dicembre 2012, e che si appresta a celebrare il decimo compleanno.

Riguardo a Raggi di Speranza la dualità è presto detta: da un lato abbiamo la bellezza del volontariato, del prendersi cura dell’“altro” in totale dedizione, e che ha come scopo il porgere la mano alle persone gravemente emarginate, a quei senzatetto che restano trasparenti agli occhi dei più.

Dall’altro lato ristagna la vergogna di una “società civile” così… tanto poco attenta ai propri poveri: una trascuratezza davvero dolorosa, accentuata da una generale incapacità non solo nel risolvere ma anche nel contenere il dilagare di un problema che coinvolge molti cittadini, messi in difficoltà da uno stato di crisi economica accentuatosi come conseguenza del Covid e della guerra in corso in Ucraina. Molto ci sarebbe da dire, ma non è questo il tema della riflessione in corso, che vuole invece porre l’accento sull’altro aspetto della ricorrenza.

Riteniamo doveroso riservare attenzione all’impegno con cui Raggi di Speranza in Stazione OdV si è dedicata ai senza dimora, perché se una ricorrenza può proporsi secondo due possibilità di lettura, ricordare il valore del dono diventa significativo per molti altri motivi.

Intanto è una simbolica “pacca sulla spalla” ai volontari – a tutti i volontari del mondo! – che sono abituati a lavorare in silenzio, perché donano spontaneamente, sentendosi ripagati con valore del gesto in sé, il semplice piacere del sentirsi bene per aver fatto qualcosa di buono, senza il bisogno di ostentarlo.

Sempre senza voler dare sfoggio di virtuosismi, ma semplicemente per dovere di informazione, questa associazione ha scelto di celebrare la ricorrenza per condividere con i propri concittadini i risultati del lavoro svolto. A questo scopo è stato realizzato un librettino che ripercorre le tappe principali del cammino di Raggi di Speranza, raccogliendo le testimonianze delle istituzioni e degli amici che ha avuto al proprio fianco vicini, sottolineando così anche il valore che la condivisione dei risultati con tutti coloro che a diverso titolo ne sono stati artefici.

A vario titolo, appunto, perché l’associazione pistoiese è la dimostrazione di come i risultati si ottengano facendo rete, ciascuno per le proprie migliori competenze: così, come i volontari attivi assolvono al loro meglio il ruolo che si sono assunti, anche le istituzioni fanno la loro parte affinché Raggi di Speranza possa soddisfare la missione che si è data di reinserimento sociale per i senza dimora, e che trova fondamento nella capacità di stabilire un rapporto di fiducia con loro.

Nel libretto celebrativo sono ripercorse proprio queste relazioni, l’affidarsi gli uni agli altri perché il rispetto nasce, in primis, dalla capacità di ascolto: dei volontari verso gli assistiti, dei collaboratori e delle istituzioni con i volontari per trovare soluzioni insieme: è questo il contenuto più prezioso di quella “busta con il cibo”, l’ascolto senza espressione di giudizio, ma semplicemente utile a dare risposte adeguate.

Per favorire l’ascolto Raggi di Speranza in Stazione ha reso operativi due sportelli gratuiti: Mariposa, curato dalla psicoterapeuta Loredana Renzi e dedicato all’ascolto psicologico; Avvocato di Strada, che fa riferimento alla associazione nazionale per il riconoscimento dei diritti ai senza dimora, cui hanno aderito alcuni avvocati pistoiesi (https://www.stamptoscana.it/volontariato-lavvocato-di-strada-difende-chi-non-ha-diritti/).

Strategica, in entrambi i casi, la collaborazione coi servizi sociali del Comune e con la Società della Salute pistoiese, il cui supporto diventa indispensabile nella risoluzione delle situazioni più complesse.

Per parlare di tutto questo, Raggi di Speranza apre un invito a essere con lei martedì 13 dicembre, per un “pomeriggio in famiglia” alla Sala Maggiore del Comune di Pistoia (chi fosse impossibilitato a partecipare, potrà seguire l’evento con la diretta Facebook dalla pagina https://www.facebook.com/comunepistoia)

 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »