energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Raggirò il Re Vittorio Emanuele, di nuovo in carcere Cronaca

La Polizia di Lucca ha concluso nella prima mattinata di oggi l'operazione Arsenale, condotta nei confronti di un sodalizio criminale dedito alla commissione di truffe nei confronti di persone facoltose sulla riviera apuo-versiliese. In particolare, la Squadra Mobile della Questura di Lucca ha dato esecuzione ad una ordinanza di custodia cautelare nei confronti di una persona considerata il capo della organizzazione, mentre risultano indagati a piede libero, altre due persone. Gli investigatori hanno sequestrato oltre 3.000 euro in contanti, numerosi orologi di pregio e vari preziosi ritenuti proventi dell'attivita' illecita. La persona arrestata era gia' stata tratta in arresto nel gennaio del 2007 nell' ambito della operazione Happy hour di cui era titolare il Pm John Henry Woodcoock per il reato di associazione a delinquere finalizzata alle truffe ed al millantato credito. Tra le parti offese, raggirate sulla possibilita' di comprare dimore di pregio e veicoli di alta gamma millantando entrature in magistratura e tra le Forze dell'Ordine, all' epoca vi fu anche il Re Vittorio Emanuele di Savoia. L'attivita' investigativa ha consentito di riscontrare che il gruppo criminale si era nuovamente dedicato a truffe in grande stile, scegliendo come prede persone facoltose e agevolmente circuibili. Alle vittime, approfittando del loro stato di prostrazione psicologica, indotta facendo loro credere di avere una grave malattia ovvero di essere spiati dalle Forze dell' Ordine oppure prospettando facili guadagni, avevano ''spillato'' una cifra stimabile in almeno 1 milione di euro.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »