energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Rapina all’Isolotto,anziana presa a pugni Cronaca

Bloccati al termine di un inseguimento, sono stati arrestati ieri dalla Volante gli autori di una rapina consumata nel pomeriggio, in zona Isolotto, ai danni di un’anziana, colpita al volto ed immobilizzata da uno dei due. Si tratta di un 25enne di origine jugoslava, con precedenti di polizia, e di un 31enne pregiudicato di origine macedone, catturati grazie anche all’alto senso civico ed alla preziosa collaborazione di un privato cittadino che, avendo assistito alla rapina, ha inseguito i malviventi a bordo dell’auto di una passante, segnalandone al 113 sia il veicolo, un furgone bianco, sia la direzione di fuga, la superstrada FI-PI-LI.

Così facendo, questo cittadino ha consentito alla Centrale Operativa di dirottare in quella direzione gli equipaggi e, successivamente, agli agenti di polizia intervenuti di intercettare il furgone e costringere alla resa i malviventi, uno dei quali, il 25enne – vistosi scoperto – ha anche tentato, seppur invano, di fuggire a piedi, scavalcando il guard rail e correndo lungo i campi. L’episodio ha avuto luogo in Via dei Melograni, intorno alle ore 16.45 di ieri, quando la vittima, una donna italiana di 82 anni che stava rientrando a casa, è stata avvicinata dal 25enne che, dopo averle rivolto qualche domanda, l’ha afferrata per il collo, cercando di strapparle una catenina d’oro. L’anziana ha tentato di opporre resistenza all’aggressore ma è stata da questi colpita al volto con dei pugni, strattonata in terra e bloccata.

Impossessatosi del monile, il 25enne è poi fuggito, inizialmente a piedi poi a bordo del furgone bianco condotto dal complice.
Le invocazioni di aiuto della vittima sono state udite dai passanti, alcuni dei quali l’hanno soccorsa allertando il personale medico che, a bordo di un’ambulanza, ha trasportato all’ospedale Torregalli l’anziana, curata per traumi e fratture con 15 gg di prognosi.

Uno dei passanti ha fermato un’auto in transito per porsi all’inseguimento del furgone bianco, contattando contemporaneamente la polizia. La Volante, come detto, ha arrestato i malviventi ed, una volta presi i due, ha proceduto a controlli più approfonditi, effettuando una perquisizione presso l’abitazione degli stessi, dove all’interno di un armadio sono stati rinvenuti un girocollo ed un bracciale in oro con i ganci di chiusura rotti, presumibilmente di origine furtiva e pertanto sequestrati. Nessuna traccia, invece, della catenina strappata alla vittima, verosimilmente lasciata cadere tra i campi dal 25enne durante la fuga. Sono in corso ulteriori accertamenti per verificare eventuali ulteriori fatti di illecito commessi dagli arrestati.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »