energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Rapinano una settantanovenne dicendole che le sue banconote sono scadute Notizie dalla toscana

Nella giornata di oggi, 24 marzo, si sono registrate in Toscana due truffe degne del migliore Totò. Questa mattina a Firenze un’anziana di 79 anni è stata raggirata da una donna che, per strada, si è spacciata per un’impiegata delle Poste e le ha chiesto se aveva ricevuto la lettera che le era stata inviata sulla scadenza delle sue banconote. La settantanovenne si è lasciata convincere dalla donna a prendere il denaro che aveva in casa, 3.500 euro contanti, ed a salire su una macchina guidata da un complice della donna per recarsi all’ufficio postale e cambiare le banconote in scadenza con delle nuove. Ad un certo punto, però, è arrivata sul telefono della truffatrice una telefonata del presunto direttore dell’ufficio postale, che diceva di aver già preso accordi con la figlia della vittima per il cambio del denaro. La settantanovenne è dunque stata riportata a casa, ma quando ha aperto la busta in cui aveva inserito le sue banconote e che le era stata restituita dalla truffatrice, ha scoperto che era vuota. Sull’accaduto indagano i carabinieri di Firenze. I militari di Anghiari (Arezzo) hanno invece arrestato l’autore della seconda “Totòtruffa” di oggi. Si tratta di un venticinquenne di origine romena che si è spacciato per uno studente per derubare un’insegnante di educazione fisica mentre faceva lezione. Il giovane si è introdotto nello spogliatoio del Palazzetto dello Sport di Anghiari e si è portato via la borsa della docente, la quale, al termine della lezione, si è accorta del furto ed ha contattato i carabinieri. Il venticinquenne romeno è stato rintracciato ed arrestato poco dopo.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »