energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Regionali, Mugnai (FI) tra Calambrone e Marina di Pisa Dibattito politico

Pisa – Il candidato di Forza Italia (FI) alla presidenza della Regione Stefano Mugnai (elezioni regionali del 31 maggio) oggi in visita sulla costa toscana: sopralluogo all’ex ospedale ortopedico poi incontro con i balneari.

«Peccato non aver saputo di questo stabile durante i lavori della commissione regionale d’inchiesta sulla gestione del patrimonio immobiliare delle Asl che ho presieduto: avremmo scritto una ulteriore interessante pagina su come, nella materia, anche il cittadino più sprovveduto non saprebbe far di peggio nella gestione del proprio patrimonio immobiliare». Sono le parole del candidato di Forza Italia alla presidenza della Regione Toscana Stefano Mugnai che questo pomeriggio si è recato a Calambrone per un sopralluogo all’ex ospedale ortopedico. Lo avevano ristrutturato di tutto punto, poi lo hanno dismesso e mollato lì a languire, ostaggio di un piano alienazioni della Asl 5 che lo ha messo in vendita per una dozzina di milioni di euro. Troppo. Anche se è spazioso, anche se è davanti al mare.

La proposta per usarlo c’è, ed è targata Forza Italia. A illustrarla oggi con Mugnai  – informa la nota di Forza Italia – c’erano il coordinatore provinciale‎ di Fi Giacomo Zito, il candidato alle regionali nel collegio di Pisa Luca Cuccu e Gianluca Gambini che – da consigliere provinciale azzurro – più volte si è occupato della struttura Fi vedrebbe perfetta come polo unico per la sicurezza nella provincia di Pisa: «Aggregherebbe bisogni e darebbe risposte al territorio – hanno spiegato Mugnai e i suoi colleghi di partito – per di più risparmiando le risorse pubbliche oggi disperse in canoni di locazione nonché recuperando un patrimonio che così si degrada e diventa polo di attrazione per situazioni di devianza. Cosa manca? La volontà politica. Ecco perché serve il cambiamento».

Mugnai si è poi spostato a Marina di Pisa – prosegue la nota – dove ha incontrato i rappresentanti dei balneari alle prese con concessioni e burocrazie varie il cui peso si fa più forte a ogni apertura di stagione: «Questa economia vostra e legata al mare deve essere difesa con determinazione. Ci sono competenze che la Regione può mettere in campo a vostro favore – ha osservato Mugnai – a cominciare da quelle ambientali che vi coinvolgono da vicino».

La Toscana è bella anche grazie alla presenza e al lavoro dell’uomo – conlude Mugnai –, che invece l’impostazione culturale del Pd e di Rossi vive come un incidente, quasi un male necessario. E questa impostazione, tradotta in un piano del paesaggio destinato ad uccidere intere categorie produttive, frena anche il vostro sviluppo. Io voglio una Toscana bella, certo, lo è già, ma anche viva e libera di crescere in cui la politica fa le regole, poche e rigorose, ma poi fa un passo indietro. Così si permette alla Toscana di ripartire. Così permetterò alla Toscana di ripartire».

Print Friendly, PDF & Email

Translate »