energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

La Regione chiede lo stato di calamità per le imprese colpite dal maltempo Cronaca

Firenze – Nella giornata di oggi, lunedì 29 settembre, è stato chiesto lo stato di calamità per le aziende agricole che hanno subito danni dopo l’ultimo eccezionale fenomeno atmosferico che ha colpito le province di Firenze, Prato, Pistoia, Lucca e Pisa il 19 settembre, causando ingenti danni alle produzioni e alle strutture aziendali. Ad una prima stima i danni alle imprese colpite dalla grandine ammonterebbero a 10.450.000 euro.

“Avevamo anticipato che avremmo fatto fronte a questa richiesta da parte degli imprenditori agricoli e abbiamo mantenuto l’impegno – ha detto il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi – Chiediamo al Ministero delle politiche agricole di porre in essere tutte le iniziative a favore delle imprese danneggiate per consentire di uscire dalla situazione di crisi generata da questo fenomeno del tutto eccezionale”.

“Tanto eccezionale – ha continuato l’assessore regionale all’Agricoltura Gianni Salvadori – che la Regione ha chiesto anche al Ministero la declaratoria di riconoscimento dell’eccezionale avversità atmosferica, un cosiddetto Downburst, visto che la sua assoluta straordinarietà non è riconducibile a nessuna delle calamità conosciute come trombe d’aria, vento forte, grandine e uragano, che sono oggetto delle vigenti normative anche in materia di assicurazione agevolata”.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »