energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Regione Toscana chiede a Twr passo indietro, chiusura “inaccettabile” Economia

Firenze – No alla chiusura dello stabilimento di Livorno. E’ questo l’atteggiamento della Regione circa l’azienda Twr e la sua annunciata decisione, invece, di chiudere. “Faccia un passo indietro” chiede l’assessore regionale al lavoro Simoncini all’azienda, dopo l’incontro di ieri al Ministero del Lavoro.

Ma l’azienda non ci sta, vuole chiudere e anche alla svelta. Pare questo, ciò che emerge dalla “relazione” dello stesso assessore Simoncini, che riporta l’andamento del confronto di ieri a Roma: “L’incontro – afferma – ha avuto uno svolgimento che non ha precedenti nella mia esperienza di assessore al lavoro. Un’ azienda che ha avuto tutto dai lavoratori in termini di responsabilità e di attaccamento al lavoro, preannuncia una propensione alla chiusura in tempi brevissimi e, di fronte ad una richiesta di tutte le istituzioni di dare tempo per costruire soluzioni alternative ma anche per una gestione sociale di eventuali esuberi, risponde negativamente”. Un atteggiamento irresponsabile sotto tutti i profili, come stigmatizza Simoncini. Che aggiunge: “Vi deve essere un passo indietro da parte dell’azienda. Chiediamo un soprassalto di responsabilità a Trw, ritirando ogni riferimento alla chiusura e riaprendo il confronto sul futuro dello stabilimento”.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »