energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Registro comunale testamenti biologici Politica

Firenze – 19.05.2017 – Registro comunale testamenti biologici/Radicali: soddisfatti dell’impegno preso dall’Assessore Gianassi per la promozione e il miglioramento del servizio offerto, ma ancora sconosciuto ai cittadini.

A seguito dell’incontro di stamane con l’Assessore comunale Federico Gianassi, durante il quale sono stati affrontati i diversi aspetti del servizio comunale di registrazione dei biotestamenti, i dirigenti e militanti dell’Associazione Luca Coscioni e dell’Associazione Firenze Radicale per gli Stati Uniti d’Europa si dichiarano soddisfatti della disponibilità dimostrata dall’Assessore.

L’incontro si è tenuto a seguito dello straordinario successo dell’iniziativa “Il testamento biologico in piazza”, promossa a livello nazionale dall’Associazione Luca Coscioni, che a Firenze ha registrato la partecipazione di oltre un centinaio di cittadini e l’autenticazione di ben 60 biotestamenti dal notaio presente ai tavoli di Piazza Stazione e Piazza della Repubblica. La legge sul testamento biologico, da poco approvata in prima istanza alla Camera, fa riferimento nelle norme transitorie ai registri comunali dei testamenti biologici, che già esistono in diverse città, fra cui Firenze, e l’incontro di oggi in Comune, cui hanno partecipato Valentina Piattelli, dell’Associazione Luca Coscioni, e Alessandro Bavasso Mellini, segretario dell’Associazione Firenze Radicale per gli Stati Uniti d’Europa, è stata l’occasione per proporre all’Amministrazione comunale un nuovo impegno per la promozione e il miglioramento del servizio offerto, ma ancora sconosciuto ai cittadini, come è stato rilevato nel corso delle iniziative fiorentine di aprile e maggio.

Nell’incontro è stato convenuto di migliorare la comunicazione ai cittadini sull’esistenza del registro comunale dei testamenti biologici, anche con una apposita campagna del Comune di Firenze. Inoltre si è convenuto sulla necessità di promuovere una maggiore informazione anche nei confronti del Consiglio notarile, affinché i cittadini che redigano un biotestamento vengano invitati a registralo col servizio comunale. Infine si è posta l’esigenza di coordinare il servizio comunale con il Sistema Regionale Sanitario, cosicché le informazioni possano confluire nella carta sanitaria elettronica regionale.

“E’ stato un incontro molto proficuo – hanno dichiarato al termine della riunione Valentina Piattelli e Alessandro Bavasso Mellini – in quanto abbiamo registrato un nuovo impegno da parte dell’Amministrazione comunale di Firenze sulla nostra storica battaglia a favore delle dichiarazioni anticipate di trattamento e della loro regolamentazione a tutti i livelli istituzionali.”

Print Friendly, PDF & Email

Translate »