energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Renzi apre la giacca al congresso Pdl: «Lusi qui non c’è» Politica

Dopo la polemica ingaggiata con il vicedirettore di Libero, Franco Bechis (Galli chiede a Renzi di riferire in aula sulla Campagna elettorale 2009), Matteo Renzi è intervenuto al congresso fiorentino del Popolo delle Libertà, tenutosi ieri, 3 marzo. Quando il sindaco di Firenze è salito sul palco, ha aperto la giacca indicando, nella tasca interna, un foglio con impressa una lista di nomi. Evidentemente Renzi si riferiva ai nominativi dei finanziatori della sua campagna elettorale del 2009. Qualcuno, dalla platea, gli ha urlato: «C’è anche Lusi?». Il primo cittadino di Firenze ha risposto, sorridendo: «Lusi qui non c’è»; quindi ha chiesto al Pdl di candidare nella prossima corsa a Palazzo Vecchio il miglior candidato possibile. «Così ci sarà più soddisfazione nello sconfiggerlo quando mi ricandiderò nel 2014», ha quindi concluso spavaldamente. Sempre nell’ambito della discussione nata dall’articolo di Libero è intervenuto ieri il consigliere comunale Massimo Pieri, dell’Udc per il Terzo Polo. «Sulla vicenda Lusi abbiamo letto la secca smentita di quanto pubblicato ieri da Libero da parte del sindaco Renzi. Al di là della vicenda giudiziaria (nella quale, com’è ovvio, non entriamo) sul finanziamento ai partiti la nostra idea è quella di andare oltre tabù che sono solo italiani, e muoversi verso un modello all’americana, dove privati possono scegliere, alla luce del sole, di finanziare la campagna elettorale di un candidato, che si tratti di primarie o di elezioni. Crediamo tuttavia opportuno, vista la polemica scatenatasi su stampa e social network, che il sindaco venga a riferire in consiglio comunale sulla vicenda, se possibile già lunedì prossimo».

Foto: it.paperblog.com

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »