energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Renzi consegna il fiorino d’oro a Zeffirelli Cronaca

Nella giornata di oggi, venerdì 31 maggio, il sindaco di Firenze, Matteo Renzi, ha consegnato a Franco Zeffirelli il fiorino d’oro. La consegna della massima onorificenza del capoluogo toscano al regista è stata una vera e propria sorpresa, avvenuta nel corso della presentazione dell’archivio donato proprio da Zeffirelli al Comune di Firenze. In realtà, il fiorino d’oro era già stato da tempo assegnato da Palazzo Vecchio a Zeffirelli, che però non l’aveva mai ritirato. Renzi, ad un certo punto, si è tolto il giubbotto ed ha sfoderato la fascia tricolore. ''Senza dirgli nulla – ha detto scherzosamente il sindaco fiorentino – ora mi metto la fascia tricolore e gli do il Fiorino''. Zeffirelli ha sorriso e, di rimando, ha spiegato che Renzi è ormai diventato “un fenomeno politico molto importante”, strappando a sua volta un sorriso al sindaco fiorentino. L’archivio donato da Zeffirelli alla città di Firenze è un importante patrimonio culturale formato da migliaia di pezzi fra libri, foto, stampe e documenti di cinema e teatro. La collezione zeffirelliana donata al Comune di Firenze è ospitata nella casa-museo ottocentesca realizzata da Rinaldo Carnielo in piazza Savonarola.

Il Centro di Zeffirelli a Firenze. La galleria Carnielo, uno dei rari esempi di arte secessionista a Firenze, si trova in piazza Savonarola. Carnielo è stato uno degli scultori più noti in Italia e all’estero attivi nella metà dell’Ottocento. Nel 1885 acquistò una palazzina nella piazza adibendola a studio e abitazione. In seguito il figlio di Carnielo costituì un legato con il passaggio dell’edificio al Comune. Il Centro di Zeffirelli sarà dedicato alle arti dello spettacolo e ospiterà il suo sterminato archivio (bozzetti per le scene, lettere, contratti, appunti, disegni preparatori, soggetti cinematografici, figurini per i costumi, fotografie, ritagli stampa, cassette audio e video degli spettacoli) raccolto nella lunga carriera come regista, scenografo, costumista e scrittore. Il Centro ospiterà anche la biblioteca del maestro, 10 mila volumi prevalentemente riferiti alle arti figurative, e fungerà da luogo di formazione e didattica, con corsi che spazieranno dalla scenografia al canto, dalla regia alla fotografia, dal costume alla recitazione, dalla sceneggiatura all’arredamento. Coinvolto anche il teatro della Pergola, che ospiterà stages e laboratori di formazione e che collaborerà con la Fondazione Zeffirelli per la buona riuscita del progetto. Previsto anche un collegamento tra spettacoli teatrali alla Pergola e mostre al Carnielo, così da creare un filo conduttore che accompagni lo spettatore dal palco al museo.
I lavori di ristrutturazione della Galleria sono già in corso con un impegno economico dell’amministrazione di 700 mila euro per le opere di adeguamento dell’edificio, mentre per la fase di allestimento serviranno anche sponsor privati. Lo stesso maestro ha partecipato a disegnare la nuova ‘scenografia’ interna del complesso. Il termine previsto per l’inaugurazione è l’autunno del 2014.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »