energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Renzi ha demolito il campo rom Olmatello: “Noi facciamo, altri chiacchierano” Cronaca

Chiuso lunedì della scorsa settimana, oggi il Sindaco Matteo Renzi ha dato il via ai lavori conclusivi della demolizione del campo rom dell'Olmatello, alla periferia nord di Firenze. Con il Sindaco  l'assessore alle politiche sociosanitarie Stefania Saccardi e alcuni membri del Comitato Comunale di Gestione del Campo."Si smantella oggi un campo rom che era qui dai primi anni Novanta – ha sottolineato la Saccardi -. Quando siamo arrivati come amministrazione qui c'erano ancora 140 persone: in questo tempo, attraverso percorsi di inclusione sociale e di autonomia siamo riusciti a smantellare il campo, senza l'intervento di un solo poliziotto. Un risultato importante – ha aggiunto – ottenuto rispettando le regole, ma anche i diritti delle persone: nessun privilegio, ma anche nessuna emarginazione". "Il percorso che abbiamo avuto per queste 140 persone – ha detto il sindaco Renzi – è stato un percorso naturale che deve avere un'amministrazione solida e solidale: ovvero dentro le regole, ma comunque di coinvolgimento e integrazione sociale. Oggi dichiariamo chiusa l'esperienza del campo dell'Olmatello''.  Come ha evidenziato il Sindaco la chiusura porterà al Comune un risparmio di 300 mila euro l'anno.La demolizione , per oltre 50mila euro, iniziata oggi prevede lo smaltimento in discarica autorizzata di 13 case mobili, 1 centro sociale, 4 gruppi di servizi igienici in muratura, 2 gruppi docce, 1 struttura mobile usata come portineria. Fino ad oggi, in quasi 20 anni, il Comune ha speso per la gestione di questo campo oltre 4 milioni di euro. Adesso l'area sarà restituita al quartiere per la realizzazione di un parcheggio o di un giardino. Se avesse potuto, ha detto scherzando con i giornalisti, Renzi, avrebbe volentieri indirizzato le ruspe per abbattere i mostruosi nuovi complessi della nuova scuola sottufficiali dei Carabinieri che sorge proprio davanti all'ormai ex campo rom. Ed è anche per questo che il campo ha chiuso velocemente, nonostante si parlasse della sua chiusura da ben 10 anni.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »