energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Renzi lancia la nuova iniziativa dei “rottamatori” Politica

«Il più grande spettacolo dopo il Big Bang»… recita la canzone di Jovanotti dalla quale ha tratto il suo nome la seconda riunione dei “rottamatori” renziani. Ebbene, dopo il Big Bang, ha dichiarato Renzi nella sua e-news del 18 novembre, l’operazione di “svecchiamento” della politica italiana dei “leopoldini” va avanti, con più determinazione di prima. «Con la fiducia della Camera dei Deputati al Governo di Mario Monti – scrive il sindaco di Firenze – si apre una pagina nuova. Adesso la classe dirigente di questo Paese deve mostrare i fatti, non solo le promesse». C’è da correre, ricorda Renzi. Fare presto e bene. «Nel mio cuore tuttavia spero che i 100 punti indicati dai relatori di Firenze invecchino il prima possibile. Spero, cioè, che il nuovo Esecutivo renda superflui la maggior parte dei nostri propositi, realizzandoli concretamente». Nel 2012 i “rottamatori” organizzeranno una serie di eventi in tutto il Paese ed il sito web www.bigbangitalia.it ne racconterà le iniziative. «Il mio augurio al Governo Monti? Che faccia bene. – continua Renzi – Non solo perché non ci sono alternative. Ma anche perché se il Governo Monti farà bene, l’Italia smetterà di essere un problema e tornerà a essere una ricchezza». Il sindaco di Firenze si augura, nella sua e-news, che il nuovo Esecutivo tecnico sia capace di mettere in atto le riforme richieste dall’Europa al nostro Paese, ma allo stesso tempo che possa essere tanto autorevole da contribuire ad un rinnovamento dell’Europa grazie al quale sia rivisto il ruolo della Banca Centrale Europea e si giunga, finalmente, ad una visione più democratica nella quale, per dirla in una maniera piuttosto prosaica che certamente sarebbe gradita al sindaco di Firenze, i singoli Paesi non facciano i loro propri interessi ma viga la legge dell’uno per tutti e tutti per uno. E dopo il Big Bang l’impegno dei “leopoldini” continuerà anche a Firenze. Alle 10.00 di venerdì 25 novembre il Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio sarà teatro di “Firenze 20Venti”. La serie di incontri, che termineranno sabato 26 novembre alle 13.00, vedranno l’intervento di sindacati, categorie dei lavoratori, rappresentanti istituzionali, associazioni sportive e culturali, rappresentanti del terzo settore e, soprattutto, dei cittadini comuni. 20Venti come i temi dei quali si parlerà e che Renzi delinea nella sua e-news: vivibilità, cultura, lavoro, scuola, università, comunità, ambiente, strade, mondo globale, turismo, sport, parcheggi, Cascine, emergenze, case, innovazione, esperienze, eventi, infrastrutture e partecipazione. «Vogliamo raccontare come immaginiamo la Firenze del 2020, individuando venti filiere di azioni concrete sulle quali stiamo lavorando», scrive il sindaco di Firenze. I lavori di “Firenze 20Venti” saranno seguibili, oltre che nel Salone dei Cinquecenti, anche in streaming.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »