energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Renzi sfila alle passerelle della moda di Milano Politica

Matteo Renzi, Sindaco di Firenze e candidato alle primarie del Pd, ieri ha sfilato in passerella alle sfilate di moda milanesi: prima è stato ospite di prima fila alla sfilata di Emporio Armani, e poi è andato ad applaudire il marchio del concittadino Ermanno Scervino. Assediato dai giornalisti  Renzi ha sottolineato “l'importanza della moda per il nostro paese”. Alle passerelle Renzi non è arrivato a bordo del suo camper, ritenuto dagli stilisti poco chic, ma a bordo di una Fiat Doblò nera. Sembra infatti che abbia chiesto all'agenzia di noleggio di avere a disposizione una macchina “non vistosa”, anche se ha avuto come autista una signora con una discreta acconciatura punk.  Arrivato da Armani ha subito spiegato che è “a Milano a seguire alcune sfilate per dimostrare che la politica si deve occupare di questo settore. E dicendo questo, intendo che la moda italiana deve tenere alto il profilo del nostro paese nel mondo, bisogna anche tener conto di tutto quello che il settore comprende: la creatività, i giovani, l'artigianalità. Tutto questo va valorizzato”. Entusiasta Armani: “Renzi ha chiesto di venire e io ne sono stato ben contento. Alcuni miei collaboratori erano perplessi, temevano un risvolto troppo politico. Ma, prima di tutto, Renzi è il Sindaco di Firenze e io ho un buon rapporto con quella città. Secondo, mi è sempre stato simpatico, è uno con gli attributi”. Più o meno stessa scena, dopo qualche ora. da Scervino, che apprezza Renzi, e lo dice ai giornalisti nel back stage: “Sono molto contento di Matteo, perché é uno che non va solo dove sono le automobili! I politici devono capire che se Parigi non avesse la moda oggi non sarebbe più Parigi, e che lo stesso vale per Milano e per l'Italia. Bisogna entrare in questa logica. Matteo è giovane, è bravo, vede oltre, è coraggioso, fa quello che dice e non promette soltanto, l'ho visto nella mia città”.  Renzi, super fotografato, a chi cercava di tirarlo per la giacchetta ha risposto: “Colpisce che un politico venga alle sfilate, ma negli altri paesi è normale, dovrebbe esserlo tanto più in Italia dove è fondamentale che la politica si occupi di moda, perché significa discutere di occupazione femminile e maschile, di giovani, di semplificazione amministrativa, di riforma della legge Bossi-Fini per far lavorare anche i giovani stranieri”. E alla domanda: “Ma lei sa che in Francia il governo si è sempre occupato intensamente di moda?” il Rottamatore ha risposto: “Sì, ed è proprio per questo che sono qui”. A buon intenditore – Bersani – poche parole…

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »