energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Renzi si candida il 13 settembre Politica

Annuntio Vobis Gaudium Magnum: il rottamatore Matteo Renzi giovedì 13 settembre si candiderà ufficialmente alle primarie del Pd per sfidare il segretario Pierluigi Bersani. La notizia è stata data in anteprima dal “Corriere della Sera”,  confermata dal Portavoce del Sindaco, Marco Agnoletti. In quella data Renzi illustrerà il suo programma di governo e presenterà il suo viaggio attraverso l'Italia che avverrà a bordo di un camper, per distinguersi dagli altri leader del Pd che in passato hanno viaggiato in pullman. 100 tappe – che strano, come i 100 punti non sviluppati del programma per Firenze – dal 13 settembre alla data per le primarie, data che verrà scelta e annunciata prossimamente dai vertici del Pd. Non è stata ancora scelta la località in cui Renzi annuncerà la sua discesa in campo, anche se di sicuro non sarà Firenze.  Dall'entourage del sindaco si fa sapere che si sta cercando di individuare “un luogo altamente simbolico” per il discorso di apertura di quella che viene annunciata come una particolare ed innovativa campagna per le primarie del centrosinistra.

“Nessuno potrà accusarmi di aver rinunciato a fare il Sindaco. Se una sera faccio delle iniziative in Piemonte, col camper posso essere a Firenze già la mattina successiva”, ha detto Renzi.

In realtà i camper saranno due, uno dei quali riservato allo staff del sindaco, 8 persone, 4 donne e 4 uomini, coordinato dall'ex sindaco di Piacenza Roberto Reggi.

Nessuna decisione ufficiale è stata presa sullo slogan della campagna.

Intanto si apprende che prima del 13 settembre, Renzi si recherà in pellegrinaggio in alcuni luoghi simbolo del centrosinistra come Gallipoli, Vasto, Modena Ferrara, Reggio Emilia e Bologna.

Per imparare qualche trucco elettorale il 4 settembre, per 36 ore, si recherà negli Usa, per assistere alla convention dei Democratici per la corsa elettorale di Obama. Si sa, gli americani in questo settore sono dei veri strateghi politici e di comunicazione. 

Infine Renzino fa una promessa: “Non attaccherò mai personalmente il segretario Bersani. Mai. La mia campagna sarà all'insegna del fair play”.

Una curiosità Renzi si preannuncia come l’uomo di “rottura” nel Pd, un po’ come Giovanni Paolo I, al secolo Albino Luciani, che proprio in questi giorni, 26 agosto 1978 fu eletto Papa. Speriamo che sia solo una coincidenza, e che non finisca come finì lo stesso Luciani: una meteora, solo 33 giorni di Pontificato.

Qualcuno sostiene che fu “fatto fuori” dai “potenti” Cardinali del Vaticano, e noi sappiamo che trai i “potenti” del Pd sono in tanti voler “far fuori” Renzi.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »