energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Respinto il ricorso contro la caccia alla starna Cronaca

Non ci saranno modifiche del calendario venatorio, vista l'ordinanza emessa ieri dal Tar Amministrativo Regionale della Toscana che ha respinto il ricorso di alcune organizzazioni ambientaliste per vietare del tutto il prelievo della starna e di anticipare al 31 dicembre la chiusura della caccia alla beccaccia. Lo ha reso noto il comunicato congiunto di Federcaccia Toscana e Arcicaccia Toscana. Le organizzazioni ricorrenti chiedevano infatti l'annullamento, previa sospensione immediata, delle parti del calendario venatorio che prevedono la caccia alla starna dal 15 settembre al 30 novembre e alla beccaccia fino al 20 gennaio. Il Tar  ha intanto respinto la richiesta di sospensione immediata, con ''motivazioni puntuali che accolgono sostanzialmente le argomentazioni esposte, nella memoria comune – spiega la nota delle due associazioni di cacciatori – presentata da Federcaccia, Arcicacciae Regione Toscana"; il parere dell'Ispra, ricordano le due associazioni, è obbligatorio ma non vincolante e la Regione, nelle parti in cui si è discostata dal parere stesso, ha motivato ''congruamente in ordine alle ragioni'' producendo precisi apporti scientifici che, in taluni casi, sono ''più recenti degli apporti posti a base'' del parere dell'Istituto.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »