energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Rete San Frediano, progetto da Associazione Via Maggio Breaking news, Cronaca

Firenze – Un progetto, nuovo, che si aggiunge a quella rete solidale di cui abbiamo già dato conto su queste pagine (https://www.stamptoscana.it/reti-solidali-contro-il-covid-i-volontari-la-solidarieta-e-contagiosa/) che è nata in San Frediano, non solo in seguito al coronavirus: si chiama  “Te la do io una mano” ed è realizzato da Associazione Via Maggio per offrire un piccolo sostegno economico alle “nuove realtà fragili” del quartiere d’Oltrarno. Associazione Via Maggio, da oltre dieci anni impegnata nella salvaguardia, promozione e valorizzazione dell’identità culturale di Via Maggio e del quartiere d’Oltrarno, ha avviato una raccolta fondi attraverso la quale ricevere donazioni da destinare al sostegno di numerose famiglie che si trovano in una situazione di difficoltà.

Il progetto è nato prendendo ispirazione dall’attività assistenziale svolta  dall’Associazione Amici del Nidiaci in Oltrarno, L’Ardiglione ONLUS e dai Bianchi di Santo Spirito, oltre al Laboratorio Diladdarno e con l’aiuto logistico di Fuori Binario, realtà che, fin dall’inizio dell’emergenza, si sono mosse, con passione e professionalità, per offrire un aiuto psicologico e alimentare a tutti coloro che si sono trovati in difficoltà. Ogni giorno i volontari di queste associazioni si occupano di distribuire pacchi alimentari, recuperare medicinali in farmacia, aiutare gli anziani nelle faccende domestiche, sostenere psicologicamente chi si sente smarrito, disperato, affamato. Con il sostegno di fornai, ristoranti, pizzerie e botteghe del quartiere si sono convertiti in centro di stoccaggio, smistamento e distribuzione alimentare a più̀ di 100 famiglie.

“È un progetto molto bello che mostra il grande cuore solidale di Firenze e dei fiorentini – ha detto l’assessore a Welfare, Associazionismo e Volontariato Andrea Vannucci -, che in questa pandemia si sono dati tanto da fare a sostegno delle persone più fragili, offrendo loro aiuti preziosi. L’Associazione Via Maggio è una realtà molto dinamica del ricco tessuto associativo cittadino e adesso in piena emergenza da Covid-19, non solo sanitaria ma anche economica, sostiene le persone più in difficoltà del quartiere, dove sono attivissimi anche l’Associazione Amici del Nidiaci L’Ardiglione onlus e i Bianchi di Santo Spirito, che si sono impegnati fin da subito al fianco de fiorentini più in difficoltà, che hanno risentito maggiormente degli effetti del Coronavirus. Sono orgoglioso di quello che ha fatto e sta facendo la nostra città”.
“Questa crisi ci ha riportato indietro nel tempo e AVM intende stare al fianco di chi è stato colpito dall’attuale emergenza sanitaria. Ci auguriamo di superare presto questa fase, con l’aiuto di tutti, e che torneremo a condurre la nostra battaglia per una città vivibile, accogliente e moderna per residenti, commercianti e turisti” spiegano Olivia Turchi, Presidente di Associazione Via Maggio e Marco del Panta, Vice Presidente e Consigliere Comunale della città di Firenze.

Il ricavato della raccolta fondi sarà utilizzato per offrire piccole coperture economiche per i pagamenti quotidiani o mensili, quali spese alimentari, spese farmaceutiche e mediche, mensilità̀ di affitto arretrate e/o bollette scadute. Con questo progetto, Associazione Via Maggio intende inoltre creare una rete di solidarietà̀ promuovendo le professionalità̀ e il “saper fare” di tutti tramite uno “scambio di servizi” che permetta di ridare speranza, tornare a lavorare e far sì che ciascuno possa mettere a frutto le proprie abilità.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »