energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Ricerca geotermica a Pancole, Scansano chiede il riesame della pratica Breaking news, Cronaca

Scansano – Il Comune di Scansano ha chiesto alla Regione Toscana di procedere al riesame della pratica relativa al progetto di ricerca profonda in località Pancole. Questo perché, come si legge nella motivazione, il parere della Commissione Regionale per la Valutazione di Impatto Ambientale  che riguarda il progetto  sarebbe “illegittimo, viziato per la omessa valutazione di un documento tecnico essenziale ai fini dell’apprezzamento dell’impatto dell’opera”. Il Comune di Scansano ha chiesto infatti, con tale motivazione, che la Regione Toscana “proceda al riesame della pratica e pervenga ad una pronuncia negativa sulla compatibilità ambientale del progetto”.

A dare notizia della richiesta e a fare la sintesi di cosa è successo, è il Comitato Scansano Sos Geotermia. “Il Comune di Scansano – ricorda il Comitato con una nota –  con la delibera n. 85 del 2 agosto scorso ha fatto proprio un parere tecnico del geologo dott. Andrea Borgia e lo ha trasmesso al competente servizio della Regione Toscana per un riesame della pratica che, avuto il via libera tecnico della Commissione VIA, dovrebbe ora essere votato dalla Giunta regionale”.

Il parere è stato redatto da Borgia su richiesta del Comitato Scansano Sos Geotermia, che vanta una lunga battaglia, oltre due anni, “contro lo scempio della Maremma”.

Il Comitato, come si legge nella nota,  ha quindi consegnato il documento al sindaco di Scansano Francesco Marchi, “suggerendo appunto di presentarlo alla Regione perché sia ridiscussa tutta la pratica e negato il permesso. Nel valutare il progetto presentato dalla società Terra Energy per la perforazione di due pozzi di ricerca profonda (permesso Scansano) nella frazione di Pancole, la Commissione regionale non ha tenuto conto di documenti tecnici essenziali: è il parere del dottor Borgia che, nella sua lunga e dettagliata relazione, mette a nudo diversi aspetti critici del progetto e dell’impatto che avrebbe su un territorio vocato alla produzione agroalimentare di qualità e caratterizzato da un ecosistema unico che va tutelato”.

Aspetti e criticità che, secondo il Comitato, non sono stati tenuti in considerazione dalla Commissione per la VIA. La Giunta Comunale di Scansano ha fatto proprio il parere e lo ha presentato in Regione chiedendo appunto un riesame di tutta la pratica.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »