energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Rifiuti ok, il Comune di Prato riduce il carico fiscale Politica

Prato –  Importanti  novità della manovra fiscale 2018 del Comune di Prato presentate dal Sindaco Matteo Biffoni e dall’assessore al Bilancio Monia Faltoni.  Previsti circa 1 milione di euro di Tari in meno e per l’esattezza 980mila euro rispetto al 2017, per cittadini e imprese grazie alla riduzione dei rifiuti prodotti, all’aumento della raccolta differenziata e al recupero dell’evasione sulla tariffa sui rifiuti.

Nel 2017 sono state prodotte 32mila tonnellate in meno di indifferenziato, in gran parte dovuti alla deassimilazione, la differenziata è cresciuta di 9mila tonnellate, tenendo presente che anche in quartieri difficili come il Macrolotto 0 è arrivata al 70%. L’abbandono di rifiuti è calato di 160 tonnellate.

Resta però il problema dello smaltimento e il sindaco Biffoni ha ribadito che se ci fossero più impianti si potrebbe fare ancora di più e meglio. “L’effetto è che le famiglie e le imprese pratesi nel 2018 pagheranno circa 1 milione di Tari in meno – ha detto l’assessore al bilancio Monia Faltoni – che vuol dire un abbattimento di circa il 2% della bolletta. Questo è stato possibile grazie all’aumento del recupero dell’evasione della stessa Tari e alla diminuzione della produzione di rifiuti con l’incremento di raccolta differenziata”.

Previsti sgravi sull’Imu per chi installerà delle telecamere di videosorveglianza, con detrazione di 80 euro per ogni telecamera di videosorveglianza installata da imprese, negozi o condomini. Le telecamere saranno poi collegate al sistema comunale per una sicurezza più ampia e condivisa.  o sgravio sarà valido per 2 anni e vale per i sistemi installati a partire dal 1 gennaio 2017. Ridotta del 50% l’aliquota per gli immobili conferiti in trust o fondi speciali destinati a persone con disabilità.

Restano attive per la Tari tutte le agevolazioni già previste nel 2017, tra le quali quelle per le start up e l’imprenditoria giovanile e per le famiglie con Isee basso. Sale al 10% la riduzione della parte variabile per chi dona generi alimentari,mentre per gli alberghi che attivano la raccolta differenziata ai piani è prevista la riduzione del 30% della parte variabile.

“E’ una buona manovra,- ha concluso il sindaco Biffoni, -perché riusciamo a mantenere tutti quei servizi che abbiamo messo in campo nel corso del tempo e riduciamo l’impatto del carico fiscale per famiglie ed imprese.”

In tarda mattinata firmato anche il contratto per la vendita di un terreno a Iolo di circa 4 ettari con cui il Comune ha incassato  32 milioni e 71mila euro per la vendita di un terreno di L’acquirente, la società SBS di Sauro Bigagli, intende costruire al più presto la”Cittadella della moda” per la riqualificazione dell’area. Il Sindaco soddisfatto ha confermato che il nuovo gettito è già stato inserito in bilancio e in tempi brevi nasceranno nuovi cantieri di opere pubbliche,migliori servizi e infrastrutture alla città ed a Iolo.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »