energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Riforma sanitaria in Toscana, il referendum si farà Politica

Firenze – Ad annunciare che il referendum sulla riforma della sanità in Toscana è stato ritenuto ammissibile dal Collegio di Garanzia statutaria del Consiglio regionale sono i consiglieri regionali Tommaso Fattori e Paolo Sarti (Sì Toscana). Il Collegio che si è riunito stamani ha dato dunque il via libera al referendum che vedrà sottoposto al giudizio popolare il progetto di riorganizzazione della sanità toscana contenuta nella legge regionale.  “Abbiamo sempre sostenuto – ribadiscono Sarti e Fattori – che si tratta di una controriforma che, accorpando le attuali aziende sanitarie in tre megaziende di area vasta,  disegnerà una struttura mastodontica e poco trasparente, in cui le scelte saranno accentrate politicamente e sempre più distanti dai cittadini e dai territori, mettendo peraltro  a serio rischio prestazioni e servizi soprattutto nelle zone più periferiche”.

Intanto, oltre alla propria soddisfazione, il Comitato Promotore del referendum annuncia le prossime due iniziative. La prima sarà la raccolta, tramite modulistica regionale, delle 38.000 firme necessarie, la seconda riguarderà invece l’indizione del referendum e le votazioni vere e proprie. “La tempistica – fa sapere il comitato in una nota – è legata ai tempi di pubblicazione sul BURT del quesito referendario ed ai tempi di stampa della modulistica idonea alla raccolta firme che dovrà essere predisposta dalla stessa Regione. Il Comitato Promotore ringrazia l’Ufficio di Presidenza del Consiglio Regionale ed il Collegio di Garanzia per avere concluso il proprio iter in tempi rapidi. Ringrazia altresì lo staff dell’Ufficio di Presidenza”. 

 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »