energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Rifugiati: a Calenzano progetto per la raccolta delle olive Notizie dalla toscana

Calenzano – Dalla raccolta delle olive al mantenimento del decoro nei giardini e negli spazi pubblici. Sono stati presentati oggi i progetti dell’Amministrazione Comunale per il coinvolgimento dei richiedenti asilo in attività di utilità sociale e civica.

Il primo progetto, in collaborazione con l’Associazione Turistica, prevede la produzione e vendita di olio extravergine di oliva, il cui ricavato verrà devoluto al Fondo Riccardo Bordoni per le famiglie con emergenze socio-sanitarie. In questi giorni 8 richiedenti asilo stanno raccogliendo le olive nei terreni comunali. L’olio verrà poi imbottigliato e venduto alla Mostra Mercato in programma per il 7-8 e 14-15 novembre.

“E’ un bel gesto di solidarietà da parte dei ragazzi ospitati sul nostro territorio, in attesa che venga esaminata la loro richiesta di asilo – ha commentato il Sindaco Alessio Biagioli – Hanno dato la propria disponibilità ad aiutarci a raccogliere le olive, contribuendo a finanziare una realtà come il Fondo Bordoni, strumento importante per tante famiglie calenzanesi. È la riprova che l’accoglienza paga, sicuramente più della guerra tra poveri”.

Il progetto ha ricevuto la sponsorizzazione di Leroy Merlin, che ha fornito l’attrezzatura necessaria, non solo per la raccolta delle olive ma anche per la realizzazione di un orto negli spazi esterni del centro di accoglienza.

L’Amministrazione comunale sta lavorando anche ad altri progetti, tutti su base volontaria, in collaborazione con la Caritas Diocesana che gestisce la struttura di via di Le Prata e con l’associazione Assieme. Questi prevedono attività di pulizia e manutenzione ordinaria di parchi, giardini, edifici pubblici e cura del decoro in aree pubbliche.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »