energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Rimosso il fontanello di piazza della Signoria, ma ne arriverà uno nuovo Cronaca, Turismo

Il fontanello di piazza della Signoria, a Firenze, è stato il primo installato in una piazza storica ad erogare anche acqua gassata. Secondo le stime di Publiacqua, la società che gestisce il servizio idrico fiorentino, il fontanello ha permesso di risparmiare circa 900.000 euro che, senza di esso, sarebbero stati spesi in bottiglie di plastica. I fontanelli di Publiacqua a Firenze sono, in totale, ben 12. Quello di piazza della Signoria, però, era da sempre il più frequentato. Nei mesi estivi ha toccato il record di 100.000 litri erogati al mese, e si è di norma attestato sugli 80.000 litri mensili. Oggi, però, lo storico fontanello di quello che, a detta di molti, è il più grande museo a cielo aperto del mondo, è stato rimosso. Si chiamava H2O Gas ed era stato realizzato in stile liberty, ma secondo la Soprintendenza dei Beni architettonici la sua struttura non si inseriva armonicamente nella piazza antistante Palazzo Vecchio. Ormai il fontanello era stato segnalato anche nelle guide turistiche ed anche i Fiorentini, oltre che i turisti, apprezzavano di potervi attingere gratuitamente acqua naturale anche refrigerata e gassata. Addio, dunque, al vecchio fontanello inaugurato il 30 giugno 2011 dal sindaco Matteo Renzi e dal presidente di Publiacqua, Erasmo D’Angelis. O meglio: arrivederci. Già, perché il vecchio fontanello verrà a breve sostituito da un nuovo erogatore di acqua gratuita. L’iniziativa del fontanello pubblico, ha spiegato la soprintendente fiorentina Alessandra Marino, è apprezzabile e non vuol essere messa da parte. A breve Publiacqua potrà sistemare un nuovo fontanello, ma che si armonizzi meglio con piazza della Signoria e che, soprattutto, sia sistemato in una posizione diversa da quella precedente a fianco del Nettuno dell’Ammannati. Publiacqua ha già presentato 4 progetti per il nuovo fontanello, due realizzati autonomamente e due affidati a designer esterni. «Per inserire il nuovo fontanello in uno scenario straordinario come piazza della Signoria – ha spiegato Erasmo D’Angelis – siamo partiti dalla minuziosa analisi delle nuove possibili collocazioni e delle prese d'acqua e tubazioni idriche presenti». Grazie alle verifiche tecniche ed ai colloqui con la Soprintendenza, ha continuato il presidente di Publiacqua, «è stata colta l'occasione del restyling della piccola finta parete in muratura, realizzata tra gli ingressi della Sala d'Arme e del Palazzo comunale. Venne realizzata per murare una porticina che un tempo conduceva in uno spazio di servizio della Sala d'Arme e presenta forti incongruenze, anche cromatiche. Abbiamo così deciso di utilizzare la parte superiore per l'installazione, riqualificando l'intera parete riprendendo materiali e colori originali di Palazzo Vecchio e di Piazza della Signoria. Sarà quindi evitato anche il minimo strappo alla tutela del paesaggio storico della piazza». Il nuovo fontanello, dunque, sarà essenziale, illuminato e dotato di due cannelle (per acqua naturale e gassata) e verrà incassato nel muro esterno di Palazzo Vecchio, mentre gli impianti verranno collegati all’interno dell’edificio. Con l’occasione della presentazione del nuovo fontanello di oggi, 6 marzo, D’Angelis ha anche annunciato che Publiacqua a breve presenterà alla stampa il progetto di fontanello di Sergio Staino, che è già in corso di realizzazione e che servirà per diffondere i fontanelli in altre città della Toscana.

Immagine: Publiacqua

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »