energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Rimozione Concordia: lavori in ritardo causa condizioni meteo-marine avverse Cronaca

Il ritardo c'è, ma non dovrebbe recare danno alla stabilità del relitto. Lo ha assicurato il direttore generale di Costa Crociere, Gianni Onorato. I lavori per la messa in sicurezza del relitto della Concordia dovrebbero terminare entro la fine di ottobre, scongiurando così il rischio di scivolamento sugli scogli. In questi giorni hanno preso avvio anche le operazioni di trivellazione preliminari al fissaggio dei pali e delle piattaforme sottomarine, mentre a breve dovrebbero invece essere installati i punti di forza per l'ancoraggio. Le condizioni meteo-marine avverse della settimana ormai trascorsa hanno rallentato i lavori del consorzio incaricato della rimozione e costituito da Titan Salvage e Micoperi. Il pontone Micoperi 30, infatti, è stato costretto ad allontanarsi dal relitto ed a mantenersi ad alcune decine di metri dalla nave naufragata il 13 gennaio a causa delle onde. Il pontone Navalmare 1, sul quale vi sono la dima e le piattaforme dell'area di poppa, arriverà anch'esso in ritardo a causa delle cattive condizioni del mare. Prosegue comunque l'attività di monitoraggio sugli spostamenti della nave, nonché il controllo della qualità dell'acqua e dell'aria del Giglio. E mentre sull'isola dell'Arcipelago toscano, pur a rilento, le operazioni per la messa in sicurezza della Concordia vanno avanti, a Meta di Sorrento il capitano Francesco Schettino si prepara all'udienza del 15 ottobre ed annuncia, per mezzo del suo legale, Bruno Leporatti, che sarà presente in aula all'udienza per l'incidente probatorio sulla scatola nera della nave. Schettino, come da prassi dei procedimenti penali, non potrà intervenire direttamente nella discussione sulle risposte dei periti ai 50 quesiti posti dal giudice per le indagini preliminari grossetano, Valeria Montesarchio. Sarà, però, accanto al suo legale per suggerirgli quanto spiegare in sua vece.

Foto: http://www.attraversololtre.blogspot.com

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »