energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Rimpasto a Palazzo Vecchio, entra Sara Biagiotti Politica

La giunta comunale di Firenze diventa ancora più rosa. Nella compagine amministrativa del sindaco Matteo Renzi entra Sara Biagiotti, già consigliere provinciale, alla quale sono state affidate le deleghe allo sviluppo economico, turismo, politiche del lavoro e città metropolitana. Biagiotti entra dunque in giunta al posto del vicesindaco Dario Nardella e dell’assessore Rosa Maria Di Giorni eletti rispettivamente alla Camera e al Senato.
Il minirimpasto, è stato ufficializzato nel pomeriggio dal Renzi che tiene per sé la delega al personale. Vicesindaco è stata nominata l’assessore alle politiche sociosanitarie Stefania Saccardi a cui è stata affidata anche la delega allo sport. All’assessore all’Università Cristina Giachi è stata assegnata anche la delega all’educazione.
La giunta di Palazzo Vecchio, sostenuta da Pd, Idv e Sinistra per Firenze, è ora composta da cinque donne e tre uomini.
“Opportuno tornare al numero di 8 assessori, contro i 16 previsti dallo statuto – ha detto il sindaco – un valore non formale ma sostanziale”.

Al neoassessore Sara Biagiotti sono arrivati gli auguri di buon lavoro del presidente della Provincia, Andrea Barducci.
“Sono certo che Sara saprà svolgere questo incarico a Palazzo Vecchio con la stessa serietà e competenza che ha dimostrato in aula a Palazzo Medici Riccardi” ha detto Barducci, complimentandosi con il consigliere Biagiotti per la recente nomina – “L’esperienza maturata come presidente della prima Commissione consiliare consentirà a Sara Biagiotti di affrontare un ruolo di tale rilevanza con la consapevolezza di avere le carte in regola per svolgere un incarico così importante e delicato”.
“Ancora una volta la Provincia di Firenze dimostra di aver al suo interno dei rappresentanti istituzionali capaci e preparati – ha commentato ancora  Barducci – Prima della nomina di Sara Biagiotti, dalla Giunta e da Consiglio provinciale di Palazzo Medici Riccardi sono recentemente usciti due assessori regionali e tre parlamentari”.

Il Consiglio provinciale di Firenze ha approvato intanto all'unanimità l'ingresso nell'Aassemblea di Palazzo Medici Riccardi di Mirko Fancelli (primo dei non eletti) al posto di David Ermini che, eletto alla Camera dei Deputati, si è dimesso dal Consiglio e dalla sua presidenza. Fancelli, eletto nel collegio 29 di Lastra a Signa, entra nel gruppo Pd.

Il presidente della Provincia Barducci ha annunciato in Consiglio provinciale che procederà entro la fine di marzo a un'ulteriore riduzione degli assessori della giunta, tenendo conto della rappresentanza politica e territoriale. Dunque si scenderà con ogni probabilità da 10 a 8 membri con la conseguente ridistribuzione delle deleghe.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »