energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Eolico Riparbella, ricorso Wwf e Italia Nostra contro sentenza Tar Ambiente

Accelerazione per il ricorso contro il progetto eolico di Riparbella, Pisa. Le associazioni ambientaliste Italia Nostra e Wwf hanno infatti deciso, su pressione dei residenti e dei comitati locali, ad accelerare i tempi del ricorso contro la sentenza del Tar che, in prima istanza, ha rigettato le contestazioni degli avversari del mega-impianto, rivolgendosi al Consiglio di Stato

Si tratta di un progetto che prevede l’installazione di 15 pale alte 140 metri sui crinali delle colline del Comune di Riparbella, contro cui si è accesa una lunga contestazione da parte di comitati di cittadini, residenti, ma anche associazioni ambientaliste.

Dopo una attenta analisi, si legge in una nota congiunta di Wwf e Italia Nostra, le due associazioni concordano sul fatto che le motivazioni della sentenza di primo grado “siano insufficienti ed evasive rispetto alle problematiche sollevate: inevitabile quindi il ricorso al Consiglio di Stato”. Inoltre, continua la nota, “'La presenza in zona di altri 3 progetti eolici, autorizzati da tempo, che non partono malgrado nessuno abbia presentato ricorsi al Tar testimonia come l'interesse sia prettamente speculativo e legato unicamente a contributi la cui erogazione oggi non e' piu' percepita come sicura dai finanziatori a causa della grave crisi che ha colpito il bilancio statale. Anche la recente decisione dell'ufficio di VIA di bocciare un progetto del tutto analogo nel vicino Comune di Monterotondo sembra segnalare una maggiore attenzione alla collocazione delle centrali eoliche''. 

"Il vento è cambiato – commenta con riferimento a tema Mariarita Signorini, membro del direttivo nazionale di Italia Nostra – si sta prendendo sempre più consapevolezza che, in Italia, questi impianti hanno un costo altissimo in termini ambientali e zero o nullo in termini di produzione d'energia. Il discrimine che in altri paesi è parametro per installare questi tipi di impianti sono almeno 2mila ore di vento all'anno. Ebbene, in Italia raggiungiamo a malapena le 1600".

Print Friendly, PDF & Email

Translate »