energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Ritrovata su treno per Firenze Silvia Spadoni, scomparsa da giovedì Cronaca

Firenze – Una storia con ancora molti risvolti oscuri, ma finita bene: è stata ritrovata nella notte Silvia Spadoni, di 27 anni, abitante a Bientina in provincia di Pisa, e di cui si erano perse le tracce da giovedì scorso, quando, allontanatasi da casa dopo una lite col convivente, si era volatilizzata.

La donna è stata rintracciata su un treno diretto a Firenze, dove è stata riconosciuta da un maresciallo dei carabinieri, mentre il treno si stava avvicinando alla stazione di Santa Maria Novella.

Silvia Spadoni era in buone condizioni di salute e aveva ancora indosso l’uniforme della Pubblica assistenza, per cui lavora come autista a Cascina, che aveva quando si era allontanata dalla sua abitazione. Saranno i carabinieri di Pisa, che avevano svolto le indagini sulla sua scomparsa, a ricostruire nelle prossime ore i contorni della vicenda e spiegare i motivi del suo allontanamento volontario. A formalizzare la denuncia di scomparsa, sabato mattina, erano stati i genitori e il convivente. Proprio quest’ultimo aveva fornito almeno un apparente motivo per cui la donna avrebbe potuto lasciare la casa dove convivevano insieme, vale a dire un litigio a seguito del quale, infuriata, Silvia sarebbe uscita facendo perdere le tracce. Sabato il compagno era stato interrogato fino a notte e insieme a lui gli inquirenti avevano controllato l’officina dove il giovane lavora, e ‘sigillato’, d’accordo con il convivente, l’appartamento della coppia, in attesa dei rilievi scientifici. Erano stati sentiti anche la madre e il padre, che avevano rivolto un appello alla figlia perché desse sue notizie, ed erano state raccolte testimonianze di amici e conoscenti.

Sotto i riflettori degli inquirenti era finito anche il rapporto della coppia, che sembrava avere preso una china di tensione crescente negli ultimi tempi, come avevano confermato varie testimonianze, fra cui quella di alcune amiche di Silvia e del suo datore di lavoro, il presidente della Pubblica assistenza di Cascina.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »