energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Rossana Rossanda, il ricordo a un anno dalla scomparsa Cultura

Firenze – L’eredità di Rossana Rossanda nel primo anniversario della scomparsa. E’ l’incontro dal titolo “La ricerca di un’altra sinistra” in programma lunedì 20 settembre alle ore 17 presso il cinema Stensen (ingresso libero). L’iniziativa è promossa dall’Istituto storico toscano della resistenza e dell’età contemporanea e dalla Fondazione Stensen. Interverranno Sandra Teroni, già professore ordinario di Lingua e letteratura francese presso l’Università degli studi di Cagliari; Bruna Bocchini Camaiani, già docente di Storia del Cristianesimo e delle Chiese all’Università di Firenze; Riccardo Saccenti, studioso di Storia della filosofia medievale. Modera l’ex vicesindaco di Firenze Giuseppe Matulli.

Un incontro che arriva a distanza di 51 anni da un altro incontro – tenutosi nel settembre 1970 sempre allo Stensen – in cui Rossana Rossanda, Lucio Magri, Aldo Natoli e Luigi Pintor, fondatori e dirigenti del “Manifesto”, presentavano le “Tesi per il comunismo”, tentando di creare un movimento organizzato nel territorio e gettando le basi per la redazione fiorentina del Manifesto, che in quei tempi stava compiendo il passaggio da rivista a quotidiano.

Nel corso dell’incontro di lunedì prossimo, Sandra Teroni rievocherà il percorso di Rossanda dal “Manifesto” all’incontro con il nuovo femminismo, dalla riflessione sulle derive della lotta armata all’impegno con le nuove formazioni della sinistra. Riccardo Saccenti analizzerà, con uno sguardo rivolto a questo inizio di XXI secolo, la parabola intellettuale e politica di Rossanda Rossanda, segnata dallo sforzo di misurarsi con il peso della realtà e di cogliere di essa tutta la profondità in cerca di una nuova moralità. Bruna Bocchini Camaiani si concentrerà sugli “Incontri e dialoghi” di Monte Giove, promossi, alla fine degli anni ’80, da padre Benedetto Calati, priore generale dei benedettini camaldolesi. Ne erano protagonisti Rossana Rossanda, Mario Tronti e Pietro Ingrao, oltre Adriana Zarri, da sempre molto legata a Calati. Questi incontri si distinguono da altri numerosi momenti di collaborazione politica tra comunisti e “cattolici del dissenso” per il carattere teorico-filosofico e biblico-spirituale che caratterizzava il modo di analizzare molti temi del dibattito contemporaneo.

L’incontro è a ingresso libero previa prenotazione su eventbrite e sarà trasmesso in diretta sul canale youtube dell’Istituto Storico della Resistenza e poi consultabile sul sito dello stesso Istitut

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »