energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Rossi all’ambasciatore francese: “Inquietudine e preoccupazione” Politica

Firenze – “Inquietudine e forte preoccupazione per la situazione che si è venuta a creare in queste ore nelle relazioni tra i due governi” sono state espresse dal presidente della Regione Toscana Enrico Rossi in due lettere all’ambasciatore francese in Italia Christian Masset e alla console francese a Firenze, Manon Hansemann.

Nella lettera all’ambasciatore Rossi sottolinea “oltre alla lunga storia comune” anche il fatto che la Francia rappresenta ” il principale partner commerciale della nostra Regione, con un scambio, tra importazioni ed esportazioni, che sfiora i 5 miliardi di euro”.

Rossi si augura “che il rapporto tra i nostri due Paesi possa tornare quanto prima alla normalità, ristabilendo quel clima di fiducia che da decenni contraddistingue la nostra amicizia”. Convinto che “solo un rinnovato impulso al processo di unificazione europea possa dare un contributo fondamentale al superamento di questa difficile fase che attraversa tutta l’Unione”.

Rossi  mette in evidenza “la solidità delle relazioni tra Francia e Toscana e che ad unirle non è solo una lunga storia comune. Oggi la Francia è il principale partner commerciale della nostra Regione, con un scambio, tra importazioni ed esportazioni, che sfiora i 5 miliardi di euro. La Toscana – continua Rossi – intrattiene importanti relazioni con diverse Regioni francesi, con cui condividiamo progetti europei e di cooperazione internazionale, primo fra tutti l’Interreg Italia – Francia marittimo”.

Infine, oltre a ricordare il comune impegno nelle celebrazioni leonardiane, conclude la lettera a Masset dichiarandosi “certo di interpretare il pensiero di molti toscani nel dirle che ritengo prioritario difendere e preservare l’amicizia tra i nostri Paesi”.

Nella missiva alla console Hansemann Rossi aggiunge, relativamente agli scambi commerciali tra Francia e Toscana, che “nel 2018 le nostre esportazioni hanno toccato quota 3,1 miliardi, con in testa i settori farmaceutico, orafo, cuoio, abbigliamento, carta e calzature”.

Inoltre, riguardo ai rapporti con alcune Regioni francesi, ricorda che “pochi mesi fa abbiamo siglato con la Regione Centre-Val de Loire un’intesa per promuovere e valorizzare la ricchezza dei rispettivi territori nel nome di Leonardo da Vinci, di cui proprio quest’anno ricorre il 500° anniversario dalla morte. Da anni siamo impegnati nel grande progetto di cooperazione Interreg Italia – Francia marittimo che coinvolge 6,5 milioni di abitanti di regioni italiane e francesi del Mar Mediterraneo settentrionale. E proprio in questi mesi stiamo definendo il partenariato con la Region Sud (PACA)”.

Foto: La console francese a Firenze, Manon Hansemann.

 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »