energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Rossi candidato segretario del Pd, “Perché no?”, e volano le ipotesi Politica

Firenze – Per scherzo o sul serio, il “perché no” rifilato dal governatore della Toscana Enrico Rossi a un giornalista che gli chiedeva se si potesse profilare l’ipotesi, vista l’intervista rilasciata alla Stampa, di una sua candidatura a segretario del Pd, lascia spazio a qualche inevitabile supposizione. Forse, e il condizionale è d’obbligo, si potrebbe pensare a una sorta di “arma segreta” di Renzi, che senza dubbio potrebbe trovare qualche difficoltà a reggere il partito mentre si trova a svolgere il ruolo di premier in un periodo sempre più impegnativo per ragioni “epocali” oggettive. Forse l’attuale segretario sente il partito sfuggirgli di mano, e forse la scelta di un segretario più “ecumenico” potrebbe, nell’attuale temperie, tornargli utile. Del resto, proprio stamattina il governatore toscano, a Bologna, si è intrattenuto in un lungo colloquio con Romano Prodi. Qualcuno da Roma fa anche notare che il partito è grande e mentre Toscana ed Emilia sono un conto a parte, nel resto d’Italia il problema organizzativo si fa sentire. Forse qualcosa di troppo complicato anche per Renzi. E anche se il “perché no” rientra nel personaggio Rossi, di fatto qualche problema di presenza sul territorio il segretario ce l’ha.Inoltre, se la cosa si rivelasse fondata e non una semplice battuta per celia, allora qualcun altro si dovrebbe fare avanti, se naturalmente si dovesse ridecidere per le primarie. Chi? Serracchiani? O chi altri?

Print Friendly, PDF & Email

Translate »