energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Rossi: “Contro la malattia del razzismo sottile” Notizie dalla toscana, Società

"Il male riesce ad insinuarsi nelle nostre vite e nella nostra società con normalità – ha detto tra l'altro il presidente –  attraverso strade e forme sempre nuove, che ci appaiono innocue, tollerabili, frutto della follia di qualcuno o della stranezza di altri; fatti isolati, circoscrivibili; eventi deprecabili, spiacevoli ma sempre all'interno di un corpo sano che avrebbe in sé gli anticorpi per espellerlo. Così, ad esempio, molti giudicano fatti come quello avvenuto a Firenze poche settimane fa con l'uccisione per motivi espressamente e consapevolmente razzisti di due immigrati senegalesi. Ma è sbagliato, pericolosamente sbagliato". Proprio ai due senegalesi, tra l'altro, sono dedicate quest'anno tutte le iniziative toscane della Giornata della memoria.

"Noi dobbiamo saper riconoscere i fili che legano il linguaggio – ha aggiunto –  Non solo quello violento e dichiaratamente razzista, ma anche quello più faceto o popolare che incorpora significati razzisti – pensiamo a parole come clandestino, vu cumprà, badante, extracomunitario – gli atteggiamenti, i messaggi politici, il discorso pubblico, finanche le nostre inconsce convinzioni che costituiscono l'humus su cui prolifera il germe razzista. Dobbiamo saper riconoscere il Mr.Hyde, cioè la versione riprovevole e anche abominevole del dottor Henry Jekyll che vive ordinariamente fra noi e dentro di noi".

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »