energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Rossi e Renzi, scontro nei cieli di Firenze Politica

“Sul problema dell’aeroporto ci ho messo la faccia”. Risponde così il governatore della Toscana Enrico Rossi al duro attacco lanciato lunedì scorso durante l’assemblea di Confindustria dal sindaco di Firenze Matteo Renzi, che aveva chiesto trasparenza e rapidità nelle decisioni circa lo scalo di Peretola. Il testa a testa a distanza prosegue dunque, con Rossi che lancia a sua volta una frecciata al compagno di partito: ''Come io mi fido che il sindaco di Firenze farà entro il 2015 la tramvia, perché se non la si fa l'Europa ci toglie 36 milioni di euro, bisogna che anche il sindaco di Firenze si fidi del fatto che sto duramente lavorando”. Un chiaro riferimento alle linee 2 e 3 del tram, i cui lavori sono ancora fermi.

Lo sviluppo di Peretola non si tocca, dunque, ha rassicurato Rossi, sottolineando però come si debba “trovare una soluzione che non faccia di Firenze l'aeroporto di Venezia come qualcuno vorrebbe, ma un aeroporto al servizio del business, dei collegamenti con gli hub europei e integrato con quello di Pisa. Ci si lavora sapendo che ciò che non è stato fatto in 30 anni è  difficile che lo si risolva in qualche mese. Non tutto dipende da me''. Bene insomma adoperarsi per l’ammodernamento dello scalo, fa capire il governatore, ma da qui a pensare a una moltiplicazione del numero dei passeggeri ce ne corre. E basta con le polemiche, che il sindaco aveva riacceso ironizzando anche su una diversità di posizioni con la limitrofa Sesto Fiorentino, che non posso certo pensare di invadere, aveva detto Renzi, con i vigili urbani e il corteo del calcio storico.


 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »