energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Rossi: la mia idea della Toscana senza Province Politica

Quali saranno i capoluoghi delle Aree Vaste proposte da Enrico Rossi? Il Governatore toscano ha le idee chiare. Se la sua proposta per la riorganizzazione istituzionale della Toscana dopo la soppressione delle Province dovesse essere la soluzione scelta, i capoluoghi sarebbero Firenze, Pisa e Siena. Tre le Aree Vaste in cui Rossi suddividerebbe la Toscana. La prima, quella del Sud, avrebbe come capoluogo Siena ed ingloberebbe anche Arezzo e Grosseto. L’Area Vasta della Costa, invece, vedrebbe Pisa capoluogo con Massa Carrara, Lucca e Livorno. Firenze capitanerebbe, infine, l’Area Vasta Metropolitana della Toscana centrale, cui andrebbero anche Prato e Pistoia. Intervistato alla Festa del Pd di Siena da Daniele Magrini, direttore di Toscana Tv, il presidente della Regione ha chiarito però che si tratta di una soluzione per così dire “arrangiata”, dato che prima di sopprimere le Province si sarebbe dovuti procedere a dimezzare il numero dei parlamentari, così come hanno fatto negli altri Paesi europei. Un secondo passo, dopo di ciò, sarebbe stata l’unificazione dei Comuni con un numero di abitanti inferiore ad una certa soglia. Dopo di che, si sarebbe potuti procedere ad eliminare le Province. Una riforma come quella proposta dal Governo, ha spiegato Rossi, non serve a granché e sembra più che altro un modo per accontentare Bruxelles ed i mercati finanziari. Quanto alla sua proposta delle Aree Vaste, infine, il Governatore ha chiarito che si tratterebbe di una soluzione già sperimentata in Toscana e che potrebbe consentire una vera riorganizzazione di servizi e strutture e non una semplice sommatoria di Province già esistenti.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »