energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Rossi – Renzi: su Peretola posizioni ancora distanti Politica

Mentre a Roma il nuovo Presidente del Consiglio Monti presentava la sua squadra di Governo, a Firenze i due big della politica di casa nostra tessevano la tela per i futuri rapporti. Matteo Renzi e Enrico Rossi, sindaco di Firenze e Presidente della Regione, si sono ritrovati in gran segreto ieri mattina per affrontare le tante questioni ancora aperte tra i due: "Ci incontriamo spesso – ha detto una volta uscito dal vertice il Sindaco – Stiamo lavorando insieme su tante partite: vediamo se riusciamo a chiuderne alcune". Partite che vanno dal trasporto pubblico locale al futuro sviluppo dell'aione va avanti da anni ma ancora il nodo sembra lontano da sciogliersi. Renzi la vorrebbe parallela all'autostrada, Rossi ieri geroporto di Firenze e al  "piano per la Piana". Proprio la nuova pista di Peretola resta il grande scoglio tra i due. La discussione va avanti da anni, ma ancora il nodo sembra lontano da sciogliersi. Renzi la vorrebbe parallela all'autostrada. Rossi ieri gli ha illustrato la sua idea, una pista obliqua più facile da far digerire ai dissidenti sindaci della Piana, che garantisca comunque un adeguato sviluppo dello scalo fiorentino e che possa portare anche all'integrazione con l'aeroporto di Pisa. Non è un caso infatti se a Palazzo Sacrati Strozzi ieri si è visto anche il Sindaco della città della torre pendente Marco Filippeschi. Il grande freddo tra i due non si è sciolto, Renzi se n'è andato senza dare il suo placet all'idea del Governatore e anche un po' innervosito. Come il neo Presidente del Consiglio anche Rossi ha proseguito per tutto il giorno il suo giro di consultazioni e in serata ha visto anche il Presidente della Provincia Barducci, portabandiera dei Sindaci contrari. “La soluzione della pista obliqua sarebbe una mediazione da valutare seriamente – ha detto il Presidente della Provincia al termine dell’incontro – permetterebbe di far crescere Peretola attraverso collegamenti con tutta Europa e con il Nord Africa così come chiedevano le compagnie aeree e al tempo stesso salvaguarderebbe l’ambiente circostante. Chi continua a sostenere la pista parallela lo fa solo perché punta ad avere collegamenti intercontinentali che vorrebbero dire devastare tutto il contesto della piana. Su questo bisognerebbe che il Sindaco di Firenze riflettesse meglio”. I tempi stringono, nelle prossime settimane la questione Peretola tornerà all'esame delle commissioni competenti in Consiglio regionale e serve un accordo tra le parti.

 

Nella foto: Matteo Renzi e Enrico Rossi con Stella Targetti, vicepresidente della Giunta regionale

 

 

.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »