energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Rugby e Marathon, Firenze in tilt per due giorni Cronaca

Due grandi eventi in due giorni, previste oltre 40mila persone, le infrastrutture di Firenze in questo week end saranno sottoposte a una fortissima pressione. Soprattutto quelle dei trasporti cittadini e suburbani. Gli eventi che si svolgeranno fra  oggi e domani sono il match di rugby fra le nazionali di Italia e Australia e  la Marathon Expo, due manifestazioni che fanno scattare una piccola rivoluzione nella viabilità cittadina.

Si parte oggi:  dalle 10 alle 20, in concomitanza con il rugby match Italia vs Australia e con  l’afflusso al Marathon Expo, il consiglio ai non residenti è quello di utilizzare la stazione ferroviaria di Firenze Campo Marte oppure i mezzi pubblici. Nel dettaglio le informazioni su come muoversi.
Per arrivare al Marathon Expo (viale Malta, 10), sabato 24 novembre, dalla stazione Santa Maria Novella in autobus linee 10, 17, 20; dall'aeroporto in autobus: Collegamenti aeroporto/stazione Santa Maria Novella: ogni mezz'ora con la linea 'Volainbus'; dalla Stazione. Santa Maria Novella al Mandela Forum autobus di linea 10 (direzione Settignano) e 17. Per info consultare il sito ataf.
Dall'autostrada A1 Uscita Firenze Sud: percorrere il raccordo fino al termine in corrispondenza del semaforo. Qui tenersi a sinistra seguendo le indicazioni per Firenze Città e Stadio. Percorrere Lungarno Aldo Moro e Lungarno Colombo. Svoltare a destra in via del Campofiore. Proseguire oltre Piazza Alberti, passare sopra il cavalcavia ferroviario e continuare diritto (via Lungo l'Affrico); dopo il secondo semaforo tenersi a sinistra e svoltare alla seconda traversa a sinistra imboccando viale Cialdini che conduce in viale Paoli.

I disagi maggiori sarano tuttavia domani per la Marathon. Scatteranno infatti numerosi  divieti di transito e di sosta.
I divieti di transito prenderanno il via dalle prime ore della mattina nelle aree della partenza e arrivo. Anche quest’anno gli atleti percorreranno la semicarreggiata più vicina al centro (ma in senso contrario al normale senso di circolazione) e quindi soltanto questa verrà chiusa al traffico mentre l’altra sarà sempre transitabile per i veicoli dal piazza Beccaria a viale Redi ma soltanto nel senso dall’Arno verso la Fortezza. Nelle ore della gara i collegamenti tra i quadranti della città esterni all’area interessata alla gara potranno essere garantiti dal passante autostradale e dal viale dei Colli che rimarrà sempre percorribile. Dalle 5 saranno quindi chiusi per metà viale Gramsci, piazzale Donatello, piazza Beccaria: divieto di transito totale invece per viale Giovine Italia, via Duca degli Abruzzi, via Ghibellina (da via delle Casine a viale Giovine Italia), piazza Piave e lungarno Pecori Giraldi. Dalle 6 scatteranno ulteriori divieti di transito come quello in Corso Tintori, lungarno alle Grazie, viadotto del Varlungo (per la sola carreggiata verso il centro città), via De Nicola.
Alle 7.30 sarà la volta del Ponte San Niccolò e delle strade nella zona di piazza D’Azeglio e piazza Indipendenza. Dalle 8.45 fin verso le 16 lo stop scatterà sull’itinerario della gara, anche se i provvedimenti termineranno in orari diversi a seconda della zona della città man mano cioè che gli atleti saranno transitati.
Per quanto riguarda la stazione di Santa Maria Novella, l’area sarà off limits (dalle 9): oltre alla tramvia (che sarà regolarmente in funzione) per chi abita a Scandicci o nel quartiere 4, per arrivare ai binari si dovrà utilizzare la rampa del binario 16 da piazzale Montelungo, raggiungibile da viale Strozzi (lato parcheggio interrato). I veicoli per lasciare il piazzale utilizzeranno la rampa Caduti di Nassirya (dove per l’occasione, sarà invertito il senso di marcia) per raggiungere viale Belfiore e da qui la zona nord e ovest della città. In Oltrarno, piazza Gaddi sarà chiusa al traffico sul lato del ponte per l’arrivo degli atleti diretti in via Fonderia (sempre dalle 9). I veicoli in arrivo da viale Sanzio imboccheranno via del Ponte Sospeso e da qui svolteranno a sinistra verso via Bronzino (dove sarà invertito il senso di marcia) e tornare poi verso l’Isolotto. Sarà invece sempre percorribile l’itinerario via Pisana-viale Sanzio-viale Aleardi-viale Pratolini-viale Petrarca-piazzale di Porta Romana (e da qui l’Autostrada o il viale dei Colli). 
Per quanto riguarda la zona di Campo di Marte-Gavinana, sarà garantita la viabilità locale ma per gli itinerari di attraversamento si dovrà raggiungere il Varlungo (e da qui l’autostrada o il percorso cittadino Coverciano-Cure-Ponte Rosso-Dalmazia). 
I divieti cesseranno in successione con il passaggio degli ultimi atleti. La zona dell’ospedale di Santa Maria Nuova sarà raggiungibile solo dall’interno fino al passaggio dei maratoneti dai viali (piazza della Libertà); successivamente quando gli atleti transiteranno in centro (da via della Mattonaia verso via della Colonna e piazza San Marco) sarà possibile arrivare agli altri ospedali. Sarà invece sempre garantita la possibilità di raggiungere Careggi e il Meyer. Questi tempi potranno subire variazioni a seconda delle condizioni meteorologiche. Per quanto riguarda i divieti di sosta, nelle zone di partenza e arrivo (piazza Santa Croce), via dei Benci, piazza Cavalleggeri, via Magliabechi, Corso Tintori, lungarno Pecori Giraldi, lungarno alle Grazie, viale Fratelli Rosselli, piazzale di Porta a Prato, via e piazzale delle Cascine, via Verdi, via Rosso Fiorentino, piazza Vittorio Veneto, piazza Ferrucci scatteranno oggi pomeriggio e stasera, sabato 24 novembre. Nelle altre strade lungo il percorso, dalla notte e fino alle prime ore della mattina di domani, domenica 25,  fino alle 18.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »