energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Rugby stellare senza barriere, emozioni forti con Italia-Australia Sport

Spettatori in campo, giocatori in mezzo alla gente. Abbattute  le barriere, almeno quelle del settore di maratona del Franchi, gettato un ponte con i ragazzi delle scuole e dei club di palla ovale,  o con chi sarò intercettato nelle piazze,  il rugby azzurro si riversa in Toscana e fa del terzo Cariparma test match, in scena nello stadio di Firenze il 24 novembre prossimo, un evento agonistico perché giocano l'Italia e l'Australia e il culmine di un processo di aggregazione sportiva perché il rugby diventa patrimonio di tutti.  La partita, organizzata grazie alla disponibilità del Comune di Firenze e dell’ ACF Fiorentina  chiuderà il trittico autunnale dell’Italrugy. Lo “stop” fiorentino sarà l’ultimo tappa dei Cariparma Test Match 2012, che porterà il XV azzurro ad affrontare un intero continente: prima le Tonga il 10 novembre a Brescia, poi la Nuova Zelanda campione del mondo il 17 novembre all’Olimpico di Roma, infine la tappa toscana contro i Wallabies. E quindi, a distanza di due anni dall’ultima esibizione nel capoluogo toscano, il XV guidato dal ct Jacques Brunel torna alla Stadio Franchi per la rivincita contro l’Australia che nel 2010 superò la nostra Nazionale con il risultato di 32 a 14. I Wallabies, formazione numero due del ranking mondiale alle spalle della sola Nuova Zelanda e terzi classificati nell’ultima Coppa del Mondo, saranno l’ultimo impegno per gli azzurri nella finestra internazionale di autunno che precede l’RBS 6 Nazioni 2013 di febbraio-marzo.
 
L’appuntamento è stato presentato il 13 luglio in Palazzo Vecchio dal vice-Sindaco del capoluogo toscano Dario Nardella, dal vice-Presidente vicario della FIR Nino Saccà, dal Presidente del Comitato Toscano Riccardo Bonaccorsi, Massimo Cerbai, responsabile della direzione territoriale toscana di Cariparma title sponsor degli incontri novembrini e Gian Luca Baiesi, direttore esecutivo dell'ACF Fiorentina.
”La partita sarà sicuramente un evento memorabile. Puntiamo a riempire il Franchi fino all’ultimo posto e ho avuto la promessa da parte del presidente della Federazione che un appuntamento simile si ripeterà  a Firenze”  ha dichiarato il vice-Sindaco Nardella. 
”Siamo felici di poter lavorare in sinergia con il Comune di Firenze e con l’ACF Fiorentina, lo Stadio Franchi sembra fatto apposta per il rugby. Due anni fa il brutto tempo non ci aiutò, ma ciò nonostante portammo 32.000 spettatori sugli spalti. Direi che è di ottimo auspicio per il match di novembre”  gli ha fatto eco il vice-presidente federale Nino Saccà.
“ Cariparma non può che essere entusiasta del fatto che, dopo la positiva esperienza del 2010, lo Stadio di Firenze torni ad ospitare un grande appuntamento dell’Italrugby caratterizzato ancora una volta dal proprio marchio” ha aggiunto Cerbai.
Tante le iniziative collaterali con i giocatori della nazionale e quelli delle squadre locali che andranno nelle scuole per far conoscere questo sport. Ma ci saranno anche appuntamenti riservati alle società e manifestazioni nelle piazze. Fino ad arrivare al giorno della partita quando gli organizzatori sperano in un Franchi tutto esaurito. Una prova generale per i nervi dei fiorentini che il giorno dopo saranno invasi dalle migliaia di partecipanti alla Maratona. Aver capito come ci si comporta in mischia può essere stato utile.
I biglietti
I biglietti, dai 20 agli 80 euro,  potranno essere acquistati tramite i consueti canali messi a disposizione da FIR e Listicket (www.listicket.it)
La presentazione dell'evento in Palazzo Vecchio

nardella.jpg

Print Friendly, PDF & Email

Translate »