energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Rumore bianco: personale di Giorgio Brogi a Pietrasanta Cultura

Pietrasanta (Lucca) – Il rumore bianco è un particolare tipo di “rumore” caratterizzato dall’assenza di periodicità nel tempo e da un’estensione costante su tutto lo spettro di frequenze. È chiamato bianco per analogia con il fatto che una radiazione elettromagnetica di simile spettro all’interno della banda della luce visibile, apparirebbe all’occhio umano come luce bianca.

Il MuSA, il Museo virtuale della Scultura e dell’Architettura di Pietrasanta, dal 4 al 19 luglio, in occasione del programma di eventi estivo Leggera Materia, propone la mostra di Giorgio Brogi Rumore bianco, a cura di Enrico Mattei. Giorgio Brogi, che vive e lavora tra Firenze e Milano, propone per il MuSA un progetto site-specific che è una sorta di dialogo con il marmo e la sua realtà sul territorio apuo-versiliese, come indagine creativa per la realizzazione di un progetto improntato sulla luce. La mostra si inaugurerà sabato 4 luglio alle ore 19.00.

E’ attraverso l’interferenza e il disturbo che si ricerca una sensazione, un effetto, un’eco che dal pensiero alla materia genera forme espressive che coinvolgono i sensi, l’emozione e la riflessione. Questo è il percorso che torna alle origini, al marmo, alla potenza di una pietra che già di per sé è forza espressiva, grandezza, estensione.

Un progetto, quello di Giorgio Brogi, generato dall’osservazione rivolta a chi lavora il marmo, uno sguardo al processo del togliere e dare “voce” alla materia che attraverso una forma, riesce a esprimere appieno il contrasto tra leggerezza e forza. Una ricognizione ed esplorazione dei laboratori artigianali e delle più moderne lavorazioni presenti sul territorio per cogliere quegli attimi di risonanza che delineano sensazioni e impressioni insiti nella materia marmo.

Da questa indagine, da questo laboratorio, nasce un percorso video, una serie di lavori pittorici e una installazione con elementi e polvere di marmo. Un allestimento completo e organico che diventa un percorso ritmico di sequenze cadenzate all’interno della materia e del mondo della lavorazione marmorea. La ricerca di un rumore di fondo o di superficie che diventa mormorio, sussurro, fremito, respiro per allontanarsi dal disturbo e dalle interferenze che contaminano il nostro pensiero il nostro riuscire a cogliere la vera essenza. Il messaggio che la materia ci trasmette attraverso il suo silenzio, parola chiave del percorso compiuto sino ad oggi dall’artista.

Giorgio Brogi in contemporanea è presente con alcune delle sue opere allo Studio di Susanna Orlando a Pietrasanta, in Via Stagi 12.

Giorgio Brogi vive e lavora tra Firenze e Milano. Tra le attività più recenti: nel 2006, il progetto “Fuori sequenza” è presentato a Parigi al Centre d’Art et d’Essais du Mercedes-Benz ed a La Maison Rouge ed alla Fondazione AT Kearney. Nel 2007 la performance “Ba Ba”, realizzata con la Compagnia Teatrale Piccoli Principi, è alla Biennale d’Art Contemporain de Lyon. Nel 2008 Giorgio Brogi presenta “Out of sync” a New York all’Italian Academy. Il successo di Ba Ba lo porta nel 2010 a Palazzo Reale ed al MADRE, Museo d’Arte Contemporanea Donna Regina a Napoli, poi al Teatro della Limonaia, Sesto Fiorentino, Firenze e nel 2009 alCentre Culturel et Artistique di Aubusson, alla Neue Söchsische Galerie di Chemnitz ed alCentre Culturel, Youi Le Moutier. Nel 2011 “Ba Ba” viene presentato al Castello di Rivoli, Museo d’Arte Contemporanea. Nello stesso anno è alla Galleria Artra di Milano con la performance “Save the tought” ed alla collettiva “Venduto 2”. Nel 2012 presenta a Lucca, negli spazi di Villa Bottini, la personale “Un passo indietro”, a cura di Enrico Mattei.

 

Informazioni

MuSA – Museo Virtuale della Scultura e dell’Architettura

Via Sant’Agostino 61 – 55045 Pietrasanta (Lucca)

Tel. 0584 791475 – e.mail info@musapietrasanta.it

ingresso libero – www.musapietrasanta.it

Giovedi – Domenica 18,30 – 23,30

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »