energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Rutger Hauer protagonista del Lucca Film Festival Breaking news, Cinema

Lucca –  L’attore Rutger Hauer, star internazionale e attore cult per le sue interpretazioni leggendarie in Blade Runner e Ladyhawke, il protagonista della settima giornata del Lucca Film Festival e Europa Cinema, in programma domani venerdì 19 aprile. L’attore alle 20.30 saluterà il pubblico sul red carpet e riceverà il premio alla carriera al cinema Astra. A seguire introdurrà la proiezione di “Blade Runner (The final cut) film cult di Ridley Scott del 1982.  L’incontro sarà moderato da Antonio Serra (fumettista di Nathan Never).

L’omaggio a Rutger Hauer sarà inoltre caratterizzato da un evento unico e performativo dal titolo Tears in rain per celebrare il film Blade Runner (1982) di Ridley Scott, ambientato a Los Angeles proprio nel 2019. L’evento si terrà il 20 aprile dalle ore 19.00 alle 02.00, nell’ambito di Effetto Cinema Notte, una delle sezioni protagoniste del festival organizzata grazie al sostegno della Fondazione Banca del Monte di Lucca. L’attore presenzierà a questa manifestazione che mira a ricreare l’atmosfera futuristica del film grazie a un’ambientazione animata da figuranti in costumi cyberpunk e dalla colonna sonora di Vangelis musicata dal vivo.

Nel futuro immaginato da Philip Dick – spiegano Stefano Giuntini e Cristina Puccinelli, direttori artistici degli eventi del festival e ideatori della sezione Effetto Cinema Notte – la storia del film ‘Blade Runner’ è ambientata in un 2019 straordinariamente simile al nostro, quindi l’idea è di celebrare l’anno di Blade Runner”.

 

Al Cinema Astra gli appuntamenti della giornata inizieranno nel pomeriggio con la retrospettiva dedicata al regista tedesco Philip Gröning: alle 16.00 “Stachoviak!” che racconta del trentatreenne impiegato alle poste e scapolo dal nome Stachoviak; “Opfer Zeugen” film collettivo dove il regista nel suo segmento racconta attraverso l’occhio del documentario una coppia punck rocker attaccata e quasi uccisa dai naziskin, e infine “L’ Amour, l’Argent, l’Amour” storia d’amore on the road.

Al cinema Centrale la settima giornata di festival prosegue con la proiezione dei lungometraggi in concorso. Alle 15.00 è il turno di “Ako” di Nabi Gholizadeh, che racconta del gran bazaar di Tehran dove ogni prodotto ha la sua storia e ogni facchino ha il suo segreto. Alle 16.30 “O Beautiful night” di Xaver Xylophon, la notte folle di un ragazzo che soffre di continui attacchi di panico; a seguire alle 18.30 “Thirty” di Simona Kostova,  24 ore nella vita di un gruppo di amici, un venerdì di ottobre a Berlino.

All’Auditorium Vincenzo da Massa Carrara le proiezioni inizieranno alle 15 con “Canova” documentario prodotto da Magnitudo Film e diretto da Francesco Invernizzi sulla vita dell’artista Antonio Canova. Si prosegue alle 18.00 con “Ladyhawke” storia di un giovane ladro che involontariamente viene coinvolto nelle vicende di un guerriero e della sua signora, nell’ambito dell’omaggio dedicato a Rutger Hauer. La programmazione terminerà alle 21.00 con “Critters 2” del regista e produttore Mick Garris, commedia fantascientifica/horror.

All’auditorium Fondazione Banca del Monte di Lucca, è in programma alle 17.00 la conferenza dal titolo “Anni ’70: la videoarte fra tecnologia e trasformazioni sociali” con la partecipazione di Carlo Ansaloni (Centro Video Arte, Palazzo dei Diamanti, Ferrara), Gianni Melotti (art/tapes/22, Firenze), Michele Sambin (Centro Video Arte, Palazzo dei Diamanti, Ferrara e Galleria del Cavallino, Venezia), Alessandro Romanini (Presidente Comitato Scientifico Fondazione Ragghianti e Docente Accademia di Belle Arti di Carrara); introduce Maurizio Marco Tozzi.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »