energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Sabato 24 marzo Idee per la sera

Stasera alle ore 21.00 e domani alle ore 16.00 al Teatro Politeama Pratese sarà di scena Vincenzo Salemme con il suo ultimo successo teatrale L’astice al veleno, vivace commedia da lui diretta, scritta e interpretata.
Lo stesso Salemme racconta così il suo lavoro: L’astice al veleno è una commedia basata su un meccanismo comico farsesco ma ha un linguaggio tipico della commedia brillante e romantica. Protagonisti sono Barbara e Gustavo. Lei è un’attricetta, amante, addolorata e delusa, del regista dello spettacolo che sta provando, il quale regista è a sua volta un inseparabile ammogliato. Gustavo invece è un pony express che porta in giro pacchi dono per il Natale imminente. La vicenda infatti nasce e finisce nella giornata del 23 dicembre. Si svolge nel teatro dove Barbara debutterà tra pochi giorni ma in scena coi protagonisti ci saranno 4 figure molto particolari: sono le statue raffigurate nella scenografia, una lavandaia del cinquecento, uno scugnizzo di Gemito, un poeta rivoluzionario tratto dal Regno delle  Due Sicilie, un “munaciello”, figura mitologica dell’iconografia popolare napoletana, che si esprime come un primitivo. Barbara è una bellissima donna ma molto suscettibile e sognatrice e proprio per questa sua fragilità psicologica, parla con queste figure inanimate che però nella sua fantasia prendono vita. Solo lei (e il pubblico in sala) le vede “vivere”. Sono come gli amici immaginari dei bambini. E invece quando in teatro arriva Gustavo col costume di Babbo Natale per consegnarle il dono di una ditta teatrale, anche per lui le statue si muovono. E’ il segno che tra i due c’è molto in comune.
Barbara però per mettere fine alla sua relazione con il regista adultero ha un piano diabolico: invitarlo a una cenetta a lume di candela lì in teatro e avvelenarlo con un vino al cianuro di potassio e poi togliersi la vita allo stesso modo. Quindi l’arrivo di Gustavo complica le cose perché le statue gli impediscono di uscire dal teatro in modo che la sua presenza renda impossibile il piano omicida di Barbara. Il tutto condito dalle incursioni di un astice vivo da cucinare ma che nessuno ha il coraggio di ammazzare.
Il ritmo delle battute sarà ammorbidito da una decina di pezzi inediti cantati dai nostri personaggi. E’ uno spettacolo capace di portare nei teatri una ventata di festosa allegria.
"L’ASTICE AL VELENO"
Commedia in due atti scritta e diretta da Vincenzo Salemme
con Vincenzo Salemme, Benedetta Valanzano, Antonella Morea, Maurizio Aiello
Canzoni originali su musiche di Antonio Boccia e testi di Vincenzo Salemme

Per informazioni e prevendita: Circuito regionale box office      
Teatro Politeama Pratese, Via G. Garibaldi 33 – PRATO
Tel. 0574/603758  Fax  0574/445580
e-mail: teatro@politeamapratese.com – www.politeamapratese.com

 

 

In corso

 

Fino al 31 marzo Moda fra analogie e dissonanze – nuovo allestimento espositivo
Galleria del Costume Palazzo Pitti, Piazza Pitti, Firenze

 

Fino al 15 aprile Il Risorgimento della maiolica italiana: Ginori e Cantagalli – oltre cento capolavori dell'artigianato artistico fiorentino.
Orario: Lun – Mar – Mer 10 – 14; Ven – Sab – Dom 10 – 18. Chiuso giovedì
Museo Stibbert, via Frederick Stibbert 26, Firenze

 


 

Fino al 15 aprile LE STANZE DEI TESORI. MERAVIGLIE DEI COLLEZIONISTI NEI MUSEI DI FIRENZE. Esposizioni dedicate all’artigianato artistico fiorentino e all’epoca d’oro dell’antiquariato e del collezionismo con il titolo collettivo "Le stanze dei tesori".
Palazzo Medici Riccardi – Museo Stibbert – Museo Bardini – Museo Horne – Palazzo Davanzati http://www.stanzedeitesori.it/

 

Fino al 20 maggio Duffy The Photographic Genius. Retrospettiva di Brian Duffy, famoso fotografo di moda.
Il Museo Nazionale Alinari della Fotografia presenta la prima retrospettiva completa di Brian Duffy, l’uomo che rivoluzionò il modo di fare immagini di moda.
Orario: tutti i giorni compresi festivi 10,00 – 19,30, chiuso mercoledì
MNAF – Museo Nazionale Alinari della Fotografia – Piazza S.M.Novella – Leopoldine 14/a rosso -Firenze

 


Fino al 16 giugno Consilioque manuque. La chirurgia nei manoscritti della Biblioteca Medicea Laurenziana.
Consilioque manuque è il motto della Académie Royale de Chirurgie, fondata a Parigi nel 1731, che apriva la strada alla chirurgia come disciplina accademica.
Il percorso, ordinato cronologicamente, testimonia, attraverso i manoscritti laurenziani, lo sviluppo della chirurgia, dalla traumatologia della Grecia antica, presente nei poemi omerici, ai trattati del Corpus Hippocraticum, alla chirurgia romana, con il De medicina di Celso e la Naturalis Historia di Plinio, al bacino del Mediterraneo con le opere tradotte dall’arabo di Avicenna e Albucasis.
Orario: lunedì – sabato: 9.30 – 13.30 domenica: chiuso
Biblioteca Medicea Laurenziana, Piazza San Lorenzo  9, Firenze

Fino al 30 giugno Cristalli. La più bella mostra di minerali al mondo alla Specola di Firenze
Orario: 9.30-16.30 chiuso lunedì Biglietto mostra intero 6 euro, ridotto 3 euro Per informazioni: http://www.mostracristallifirenze.it/index.php

 

 

Fino al 15 luglio American Dreamers. Realtà e immaginazione nell’arte contemporanea americana.
Esiste ancora il sogno americano? Qual è il suo possibile futuro in un’epoca in cui la promessa di felicità e di prosperità economica sembra scontrarsi con una realtà che esclude fasce sempre più larghe della popolazione?
La mostra propone opere di undici artisti contemporanei americani che utilizzano fantasia, immaginazione e sogno per costruire possibili mondi alternativi di fronte alla realtà sempre più complessa e difficile del presente. Per alcuni la costruzione di mondi fantastici costituisce la propria personale critica alla società contemporanea; per altri ciò permette di creare soluzioni alternative in cui ritrovare significati e valori che sembrano ormai persi.
Alcune opere condensano l’essenza del reale in sistemi miniaturizzati, altre si espandono nello spazio creando mondi alternativi con cui lo spettatore è chiamato a interagire, altre ancora si nutrono di figure oniriche e fantastiche o riflettono su temi simbolici come la casa o la famiglia o su immagini del mondo dei media, ancora oggi centrali nella costruzione del mito dell’American way of life.
Artisti: Laura Ball, Adrien Broom, Nick Cave, Will Cotton, Adam Cvijanovic, Richard Deon, Thomas Doyle, Mandy Greer, Kirsten Hassenfeld, Patrick Jacobs, Christy Rupp
Orario: martedì-domenica 10.00-20.00 / giovedì gratuito 18.00-23.00
Centro di Cultura Contemporanea Strozzina – Fondazione Palazzo Strozzi, Palazzo Strozzi, Piazza Strozzi, Firenze

 

 

Fino al 9 settembre Un po' artigiani, un po' pionieri. Pier Esclapon de Villeneve e la fotografia pubblicitaria a Firenze tra il 1970 e il 1990
Spazio Mostre Ente CRF, Via Bufalini 6
Fino al 9 settembre 2012 –
Orario: 10-13; 15-19 – Ingresso libero – Info  055.5384001 http://www.entecarifirenze.it 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »