energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Sabato 27 luglio Idee per la sera, Spettacoli

A Livorno è Notte Bianca

un programma ricco di spettacoli, mostre e iniziative all’insegna del “tutto aperto “ in città.  I negozi, così come gli esercizi pubblici , potranno rimanere aperti infatti fino alle ore 3 del 28 luglio. Si apparecchia nelle piazze ( sono in programma cene in pieno centro: all’Attias, in piazza Cavallotti, in Borgo Cappuccini) al Mercato Centrale  e nei locali del lungomare . Ai Bagni Pancaldi si balla rigorosamente vestiti di bianco. E poi  ingresso gratuito al  Museo Fattori di Villa Mimbelli (aperto fino alle 23) e al Museo di Storia Naturale  dove sono previste osservazioni astronomiche. Visite alla Casa Natale di Amedeo Modigliani in via Roma e percorsi guidati fino al quartiere de La Venezia dove è in corso la 28° edizione di Effetto Venezia.
Appuntamento clou della Notte Bianca sarà – come tradizione –  il Palio dell’Antenna che si disputa in Darsena Nuova (ore 22 gara gozzette a 4 remi, ore 23 il Palio dell’Antenna vero e proprio con gozzette a 10 remi).  Per l’occasione l’associazione La Livornina  darà vita ad una sfilata con costumi storici del ‘700 a ricordo dell’antica gara remiera, il Palio dell’Antenna appunto, che risale al 1766. Quest’anno, purtroppo, non ci saranno fuochi d’artificio e nemmeno le tribune ma sarà possibile vedere la gara dalle spallette degli Scali Novi Lena.


Nel quartiere de La Venezia, seconda serata di Effetto Venezia.
Concentrati in piazza del Luogo Pio ( Palco Amedeo Modigliani), si terranno a partire dalle ore 21.15 tre spettacoli: Pazzichensi (Benvenuti in maniomio) con Giovanni Bondi, Valerio Delfino e Claudio Marmugi  (spettacolo di satira di costume e comicità demenziale), a seguire alle ore 22.30 la giovane pianista toscana Giulia Mazzoni  che presenterà per la prima volta live i brani del suo disco d’esordio “Giocando con i bottoni”; e alle ore 00.15 Extravaganza , dj set con Taster Peter e Thom Treu.  In piazza dei Domenicani ( area Armando Picchi) anche quest’anno il consueto appuntamento con il mitico calcetto in miniatura Subbuteo (ore 21.30).  E sul palco Vittorio Cioni (Scali Finocchietti) alle ore 21.45 per effetto Solidarietà Jolli Cinema in Concerto.
In tutto il quartiere de La Venezia, mostre, mercatini, giri in battello, stornelli dall’acqua e mille attrazioni.

 

A Firenze Ad Apriti Cinema! l'arena estiva in SS. Annunziata  un fine settimana all'insegna dei grandi film.
Apriti Cinema!, l'arena estiva in Piazza SS. Annunziata organizzata per il Comune di Firenze da Quelli della Compagnia di Fondazione Sistema Toscana, prosegue la programmazione sotto le stelle con film imperdibili, proposti dai festival internazionali della “50 Giorni” e dalla “Primavera di cinema orientale”. Gli spettacoli si tengono alle ore 21.30 ad ingresso libero.

Sabato 27 Luglio, Florence Korea Film Fest presenta SCANDAL MAKERS, di Kang Hyeong-Chul. Corea del Sud 2008 – 108' (v.o. sott. Ita).  Con una carriera da rock-star alle spalle e una da dj nel pieno del suo fulgore, nulla e nessuno può turbare Hyun-soo, se non l’arrivo improvviso di una figlia, per di più ragazza madre, piombata come un fulmine a ciel sereno.

Domenica 28 Luglio, Balkan Florence Express presenta AMNESTY, di Bujar Alimani. (Albania, 2011, 83’, v.o. sott. Ita). Elsa e Spetim si incontrano nel carcere dove i rispettivi coniugi sono detenuti. Fra loro nasce un’intensa storia d’amore. La relazione viene però messa in crisi nel momento in cui il governo albanese decide di concedere l’amnistia ai reclusi. Amnesty ha vinto, tra gli altri, il premio C.I.C.A.E. alla Berlinale 2011 e il FIPRESCI al Cineuropa Prize – Lecce EFF 2011.

Lunedì 29  Luglio. Lo Schermo dell'Arte: Notti di Mezza Estate, presenta AI WEIWEI . NEVER SORRY di Alison Klayman. Usa 2012 – 91' (v.o. sott. Ita).
Presentato all'ultimo Sundance Film Festival e in gennaio al Festival del Cinema di Berlino, Ai Weiwei. Never Sorry è il primo lungometraggio sull’artista e attivista di fama internazionale cinese Ai Weiwei. Il documentario offre uno sguardo sulla Cina contemporanea attraverso gli occhi di un grande architetto che ha avuto il coraggio di essere sempre se stesso, anche di fronte alle imposizioni di un governo che ancora non

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »