energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Sabato 9 marzo Cinema, Idee per la sera, Spettacoli

Teatro Studio Scandicci
Ore 21 – un progetto composto da Riccardo Caporossi
COLPO SU COLPO è il titolo di questo spettacolo eseguito dallo stesso Caporossi in compagnia dell’attore Vincenzo Preziosa; il racconto ha come sviluppo narrativo la tragedia degli Atridi, da Tantalo fino a Oreste.
Si tratterà, dunque, di una narrazione epica che ci rimanda inevitabilmente a una riflessione sulla nostra contemporaneità. Poesia di altri tempi per raccontare, di nuovo, i miti come forma del nostro essere; e la scelta di questa storia, tra vendette, maledizioni, corruzioni, ricatti, viene proposta per riflettere sulle forze oscure del male.
La particolare modalità di ascolto consentirà allo spettatore-ascoltatore di seguire percorsi immaginativi suoi personali, senza necessariamente dover capire e comprendere i personaggi che popolano questa storia, senza necessariamente capire e comprendere le loro azioni, ma lasciandosi trascinare dal mistero che ancora ci consegnano e che ancora oggi ci fanno da specchio. Il racconto prende in esame le vicende della famiglia degli Atridi. Storie mitiche fondatrici di un disordine; una sequenza di vendette familiari, maledizioni che si ripercuotono personaggio su personaggio; gesti che ritornano monotoni, inganni omicidi.
Gravò sulla stirpe degli Atridi la maledizione del Fato, cupa e terribile, non meno di quella che pesò su altre famiglie e sui loro discendenti. Atridi si chiamano, da Omero in poi, Agamennone e Menelao, i due figli di Atreo; ma la condanna del Fato aveva colpito la loro gente ancor prima che essi nascessero. Capostipite di questa dinastia fu Tàntalo, venuto in odio agli Dei per aver imbandito alla loro mensa le membra del figlio Pèlope.
 

Teatro Everest
Il Teatro Everest lancia la festa della Super-Donna per questo fine settimana. Sabato 9 marzo alle ore 21.00 andrà in scena lo spettacolo Babel della compagnia Murmuris. In scena la giovane e bravissima Luisa Bosi che da corpo ad un personaggio complesso e ironico che attraversa gran parte dell’universo femminile. La regia dello spettacolo è di Laura Croce, attrice, regista e direttrice dello stesso Teatro Everest. Tutte le donne che acquisteranno il biglietto dello spettacolo, per una delle due date, avranno in dono un coupon valido per un biglietto gratuito di un altro spettacolo della stagione teatrale in corso.
A metà degli anni ‘60 usciva in Italia l’ormai mitologica Grande Enciclopedia della Donna che, incurante del mondo che andava avanti veloce, dava consigli rigorosi alle aspiranti fidanzate, spose e madri. Fu un successo strepitoso. Rubriche di cucina, arredamento e giardinaggio erano graziosamente accostate a consigli di psicologia, lezioni di storia e di galateo, il tutto incorniciato da commoventi disegni e illustrazioni. Un imperdibile compendio con cui affrontare il futuro senza perdere di vista femminilità, garbo e buona educazione, ma con la nostalgia per uno stile di vita rassicurante e apparentemente perfetto. A metà tra le aspirazioni di una modernità moderata e un comportamento da dama medievale.
 

Teatro Everest
ore 21.00
Uno spettacolo Murmuris
Babel
con Luisa Bosi
regia Laura Croce
scene e costumi Francesco Migliorini
drammaturgia Murmuris

Teatro Cantiere Florida – via Pisana 111r – Firenze
Leart’ Comedians
INFINITE O SFINITE?

Miracoli delle donne d’oggi
Spettacolo scritto e interpretato da
Emanuela Grimalda e Paola Minaccioni
Regia di Michael Margotta
Donne in cielo e donne in terra. Tutto il mondo è femmina. Ma quando dall’Infinito si passa allo Sfinito, dalle nuvole alla terra, le cose si complicano. Le prove che attendono Emanuela Grimalda (l’amatissima Ave di “Un Medico in famiglia”) e Paola Minaccioni (il ministro Meloni di “Parla con me” della Dandini), sabato 9 e domenica 10 marzo al Teatro Cantiere Florida, sono molto più difficili.  Non sempre i miracoli avvengono. Il campionario è spassoso, esilarante, irresistibile. Donne stressate, esagerate, sempre di corsa, che fanno troppo di tutto, amano, parlano, mangiano, corrono, annaspano, inciampano, destreggiandosi tra happy hour e omogeneizzati, tra le autoreggenti e il “bifidus activus”, tra il marito e il mutuo, trovare un asilo nido o far salire un passeggino in metropolitana nell’ora di punta. Fidanzate, madri, moglie, amanti, manager rampanti in lotta contro tutto e contro tutti, donne in carriera, iperfemministe, povere assassine, vecchie ciniche, qualunquiste coatte ed eleganti snob la cui Bibbia è Vanity Fair.

 

Musica
Caffè letterario Le Murate – Firenze

h 16.00     Reading di giovani poeti
LAVORI IN CORSO
Intervengono: Alessandra Carnaroli, Femminimondo. Cronache di strade, scalini e verande, Polimata; Rino Cavasino, ha pubblicato testi su numerose riviste; Paolo Maccari, Ospiti,  Manni, Fuoco amico, Passigli: Franca Mancinelli, Mala Kruna , Manni; e' presente nell'antologia Nuovi Poeti Italiani 6, a cura di Giovanna Rosadini, Einaud).
Partecipano i critici letterari: Cecilia Bello, Vittorio Biagini, Riccardo Donati e Fabio Zinelli.

L'incontro con i giovani poeti, non solo fiorentini, sara' l'occasione per ascoltare testi, anche non pubblicati, per conoscere le loro opere in lavorazione, i loro progetti, le loro prospettive, affrontando le tematiche  presenti nella poesia contemporanea.


h 22.00     Concerto
LA SFIDA DEI T.H.O.M.
Canzoni che raccontano i vizi dell'oggi: la Meta' di Mary che ci piace nascondere, svelata senza paura esce il nuovo singolo "Friends In A Chinese Restaurant"
Claudio Tosi | canto
Andrea Allulli | tastiere e voce
Gionni dall'Orto | basso e voce
Pise Sammicheli | chitarre
Luca Taverni | ritmo
The Half Of Mary sono cinque musicisti di grande classe ed esperienza – suonano con Irene Grandi, Simone Cristicchi, Paolo Benvegnu', Marco Parente, Articolo31 e molti altri – che sfuggono alle definizioni, escono dai clichi e mettono in mostra i vizi dell'oggi, svelano le debolezze di tutti, in un continuo gioco di scatole cinesi e capovolgimento di ruoli. Esce ora il secondo singolo "Friends In A Chinese Reastaurant", che inscena la farsa grottesca della falsa mondanita' alcolica dei nostri tempi: un modernissimo Art Rock cantato in inglese, ruvido e raffinato, puntiglioso e piacevole, teatrale e godibile

Print Friendly, PDF & Email

Translate »