energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Saldi, partenza in sordina, bilancio “vero” nel week end Economia

Firenze – Sarà l’ormai prossimo week end a dare la vera dimensione di questi saldi invernali 2016. Ne è convinto Nico Gronchi, presidente Confesercenti di Firenze, che commenta la partenza “soft” delle svendite invernali, ricordando che almeno su due punti l’avvio dei saldi non è stato aiutato: il meteo innanzitutto e il fatto che siano partiti il 5 gennaio vale a dire in giornata lavorativa. Di conseguenza, dice Gronchi, se per il momento non si sono registrati “particolari acuti né picchi di vendita”, il momento della verità è riumandato a sabato e domenica prossimi.

Tuttavia, anche se per ora, l’assalto non c’è stato, un trend piuttosto preciso, previsto nei giorni precedenti l’apertura dei saldi, è stato confermato: quello che vede l’acquisto di capi pesanti, dai piumini ai giacconi, alla maglieria alle calzature, al top dei prodotti più gettonati, anche con attenzione alla griffe; il fatto che le vendite vadano meglio a Firenze, che sfrutta anche la presenza, viste le festività, dei turisti, rispetto al resto del territorio metropolitano; e, infine, la media degli sconti che si aggira sul 30%.

E dunque, per tirare le fila, è necessario, conclude Gronchi, attendere almeno fino a domenica 10 gennaio “per capire se potranno essere confermate tutte le previsioni avanzate, da più parti, nei giorni scorsi, di lieve aumento del fatturato rispetto al 2015”. 

Foto: Sebastiana Gangemi

saldi firenze 1

Print Friendly, PDF & Email

Translate »