energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Un salto a Palaia: appuntamento il 26 settembre Notizie dalla toscana

Palaia (Pisa) – Era il 2012 quando il regista fiorentino Lorenzo Ciani realizzò il documentario “Tartufo di sabbia” per denunciare la costruzione di alcune cave di ghiaia e sabbia in Val Di Chiecina; oggi dopo due anni siamo giunti alla conclusione di questa vicenda: le cave di cui si parlava nel documentario non si faranno.

Per celebrare la felice conclusione della vicenda, con il patrocinio del Comune di Palaia e il sostegno del sindaco Marco Gherardini, il regista ha deciso di donare al comune della cittadina la targa che vinse al “Film Festival Internazionale della Salute della Cultura e dell’Ambiente” a Jakarta per il suo documentario “Tartufo di Sabbia”.

Un gesto per ricordare alle future generazioni del piccolo comune di continuare a difendere il proprio territorio.

Durante la serata verrà proiettato il meglio della produzione video del regista del 2014: cortometraggi e documentari presentati a Film Festival di rilievo nazionale che sono stati molto apprezzati dal pubblico e dalla critica.

L’ingresso è a offerta libera, sarà utilizzato per finanziare il prossimo progetto del regista, “THE JUMP” un cortometraggio ambientato nel futuro che tratta il tema della violenza sui minori.

«La violenza sui minori – afferma il sindaco Gherardini – è una delle piaghe più ignobili della nostra società. Partecipando a questa serata – continua Gherardini – possiamo aiutare la realizzazione di un’opera cinematografica di qualità, attraverso la quale sensibilizzare e continuare a parlare proprio di questo crimine. Una bella iniziativa – conclude il sindaco – del regista Lorenzo Ciani che ho accolto subito con piacere».

«Consegnerò la menzione d’Onore al Film Festival Internazionale della salute, della cultura e dell’ambiente che ho ricevuto Jakarta – spiega Ciani – nelle mani del sindaco Marco Gherardini: un pezzo della mia vita, che è però un pezzo della vita di tante altre persone che rischiavano di perdere la casa e il lavoro a causa della costruzione di alcune cave. Le cave – continua Ciani – non si faranno però spesso le persone hanno la memoria corta. Regalerò – conclude il regista – questo premio al comune di Palaia e simbolicamente a tutti gli abitanti della Val di Chiecina come promemoria, perché le future generazioni si ricordino cosa hanno rischiato di perdere».

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »