energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Salvati donna incinta in coma profondo e bambino Cronaca

La settimana scorsa, ma la notizia è stata data solo ora, al pronto soccorso di Ponte a Niccheri, è stata salvata una donna di 33 anni, incinta, arrivata in coma profondo, e il suo piccolo. La donna, alla prima gravidanza, seguita dai medici per una serie di patologie che la esponevano a una gravidanza a rischio, si era sentita male nel cuore della notte in un comune del Valdarno. Fortunatamente il marito accortosi del malore ha chiamato il 118.

Quando la donna giunta è giunta all’ospedale aveva crisi convulsive e la pressione arteriosa molto alta. E' stata prontamente sottoposta alla respirazione artificiale e le sono stati somministrati i farmaci necessari per abbassarle la pressione. L'ecografia eseguita per controllare le condizioni di salute del feto ha evidenziato che il battito cardiaco era in diminuzione e si sarebbe rischiato il decesso.

Perciò il medico di ostetricia ha deciso di operare lì, in un contesto del tutto inusuale, anzichè spostare la donna nella sala operatoria dove solitamente vengono eseguiti i cesarei, allungando i tempi e rischiando di non farcela. In una ventina di minuti è stata eseguita l'operazione, la donna è stata stabilizzata e portata nel reparto di rianimazione da cui, dopo due giorni è stata rilasciata.

Intanto il bambino, appurato che ormai era fuori pericolo, è stato ptrasferito al Meyer seguendo una procedura che scatta in casi del genere per evitare qualsiasi complicazione.

Mamma e bambino sono ora ancora ricoverati nell'ospedale fiorentino per gli ultimi accertamenti e nei prossimi giorni faranno rientro a casa in buona salute.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »