energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

San Gimignano: Sandro Buzzati protagonista di “Leggieri d’Inverno” Spettacoli

San Gimignano (Siena) – Una stagione sotto il segno della leggerezza e del viaggio intesi come luoghi del pensiero, per la rassegna “Leggieri d’Inverno” (la quattordicesima). Al via sabato 19 dicembre 2015 al Teatro dei Leggieri di San Gimignano (Siena) con la serata inaugurale che va sotto il titolo, appunto, di “Leggiermente”.

 

Alle 20.00 aperitivo di benvenuto a cura de La Bettola dei Vinandri. Alle 21.30 il recital di Sandro Buzzatti “Cantata per Josef” Quel viaggio da Nazareth a Betlemme, da In nome della madre di Erri De Luca.

 

Con l’attore e regista bellunese Sandro Buzzatti, con le musiche dal vivo di Francesco Ganassin e i suggerimenti di Luca Zanetti. Intervento coreografico di Luisa Guicciardini. Interprete Chiara Mazzoni. L’appuntamento fa anche parte del calendario “Accade d’Inverno”.

 

«Questo racconto di una Natività che sfugge all’ordine delle cose, tanto imprevista quanto necessaria ad una svolta del destino del mondo – spiega Sandro Buzzatti – mi ha piacevolmente colto di sorpresa riportandomi nel solco iniziato con Romano Pascutto, proseguito con Andrea Zanzotto, Alda Merini

e Luciano Cecchinel: un’adesione senza riserve, anima e corpo, all’incarnazione della parola, alla

musica delle poesia».

 

«L’adolescenza di Miriàm/Maria smette da un’ora all’altra – scrive Erri De Luca. Un annuncio le mette il figlio in grembo. Qui c’è la storia di una ragazza, operaia della divinità, narrata da lei stessa. Qui c’è l’amore smisurato di Iosef per la sposa promessa e consegnata a tutt’altro. Miriàm/Maria, ebrea di Galilea, travolge ogni costume e legge. Esaurirà il suo compito partorendo da sola in una stalla».

 

«La rassegna Leggieri d’Inverno 2015/2016 – sottolinea Tuccio Guicciardini, direttore artistico insieme a Patrizia de Bari e Cledy Tancredi – contiene momenti di riflessione e nutrimento intellettuale dove il teatro possa fare da contrappunto al nostro periodo storico, in contrapposizione alle tinte fosche del nostro contemporaneo. Facciamo librare in cielo la nostra mongolfiera e facciamoci trasportare dal vento e dalle correnti in un viaggio affascinante nelle storie che racconteremo».

 

La stagione è a cura della compagnia Giardino Chiuso, Comune di San Gimignano, Regione Toscana. In carnet, prosa, danza, musica, incontri letterari e teatro ragazzi.

 

Come  sempre il programma è variegato, attento ai nuovi linguaggi contemporanei ed alla più classica tradizione teatrale. Un viaggio accompagnato da parole, gesti, immagini e musica.

 

Per il terzo anno “Leggieri d’Inverno” si lega al progetto Orizzonti Verticali, il Festival del Teatro e Danza che è inserito nella programmazione estiva della Val d’Elsa. Un percorso sulla promozione e la produzione del teatro e della danza che la compagnia Giardino Chiuso, riconosciuta dalla Regione Toscana come Residenza Artistica in Toscana, sta continuando con entusiasmo e professionalità sul territorio da più di un decennio.

 

ProgrammaSabato 9 gennaio musica con Peppe Voltarelli in “Voltarelli canta Profazio” (prima regionale). Sabato 23 gennaio teatro prosa con Vincenzo Pirrotta in “All’ombra della Collina”. Sabato 6 febbraio novità teatro con Octava Rima che presenta lo spettacolo “Tino e Desy, come foglie”, con Siliana fedi e Gabriele Ara. Una nuova pagina di drammaturgia firmata dalla regia di Mario Mattia Giorgetti. Coproduzione Fondazione Teatro Carlo Terron e Sipario – Mensile dello spettacolo. Sabato 27 febbraio teatro prosa con Oscar De Summa che interpreta il suo “Stasera sono in vena”. In collaborazione con Armunia – Festival Inequilibrio. Sabato 5 marzo tocca alla performance della coppia Bandelloni/Martinoli che presentano il terzo studio di “Esperimento Deserto”, in residenza ai Leggieri di San Gimignano. Sabato 19 marzo musica con la spumeggiante Microband che propone “Classica for Dummies”, musica classica per scriteriati. Divertimento assicurato. Sabato 2 aprile danza con E.Sperimenti Dance Company in “Hopera baby”. Una prima regionale per la regia e la direzione del team coreografico Federica Galimberti. Sabato 16 aprile teatro amatoriale con i Comici Ritrovati che mettono in scena “Tutto è cominciato così…” con tutti “I Comici ritrovati” di tutti i tempi riuniti per l’occasione insieme. Direzione artistica di Cledy Tancredi. Chiusura sabato 23 aprile con la prosa. Giardino Chiuso e Festival Dante 2021 mettono in scena “Il fiore di ser durante”. Adattamento teatrale di e con Virginio Gazzolo e i partecipanti al laboratorio teatrale del Festival Orizzonti Verticali.

 

Molti saranno gli eventi che completano la stagione Leggieri d’Inverno: gli incontri letterari, curati da Marco Lisi, i  “Racconti d’Inverno” che vedranno come unici protagonisti i bambini.

 

INFORMAZIONI E BIGLIETTI
Biglietto unico per la serata € 12,00 (verrà applicata una riduzione del 50% per coloro che acquisteranno la “CARD SOSTIENI IL TEATRO!” o la“CARD SOSTIENI IL TEATRO! PLUS”)
Card “Sostieni il teatro!” € 20,00 – La card permette di assistere gratuitamente a 4 spettacoli a scelta della stagione Leggieri d’Inverno 2015/2016, e di usufruire di uno sconto del 10% sugli acquisti effettuati presso le librerie convenzionate

 

Card “Sostieni il teatro! PLUS” € 40,00 – La card permette di assistere gratuitamente a tutti gli spettacoli della stagione Leggieri d’Inverno 2015/2016, e di usufruire di uno sconto del 10% sugli acquisti effettuati presso le librerie convenzionate

 

Librerie convenzionate: LIBRERIA LA FRANCIGENA via Mainardi 10, San Gimignano, LIBRERIA MONDADORI Largo Campidoglio 19, Poggibonsi, LIBRERIA LA MARTINELLA piazza S.Bartolomeo della Scala 30, Colle di Val d’Elsa

 

Per informazioni e prenotazioni rivolgersi a: UFFICIO TURISTICO PRO LOCO DI SAN GIMIGNANO – Piazza Duomo 1, San Gimignano – Tel. 0577 940008 / fax. 0577 940903 – info@sangimignano.com; www.sangimignano.com

Print Friendly, PDF & Email

Translate »