energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

San Salvi e la vendita dell’Asl di nuovo nel mirino Politica

Torna l'autunno, e torna San Salvi. O meglio, torna in auge il grande nodo della vendita delle strutture dell'Asl che si trovano nel Parco, già da anni ormai oggetto di estenuanti tentativi che le vedono nel mirino per la trasformazione (grazie a una variante urbanistica che dovrebbe passare dal consiglio comunale) dell'area. Trasformazione che vede, come già previsto nel progetto del 2007, aree dedicate ai privati e diminuzioni delle "fette" destinate al pubblico.

Sulla questione mettono l'avviso di preallarme  i consiglieri comunali Tommaso Grassi (Sel)  e Ornella De Zordo (Perunaltracittà) che in un comunicato spiegano: "Come un fulmine a cielo sereno nell'ultima intervista del Sindaco alla stampa riemerge la volontà del Comune e della Regione di riaprire la partita urbanistica sull'area di San Salvi prevedendone l'alienazione da parte dell' Asl e l'approvazione di una variante urbanistica a parte del Consiglio comunale. Difficile che rispetto al progetto di dare in pasto agli appetiti speculativi quell'area di Firenze vi siano ora grandi novità". E, dopo aver annunciato la loro opposizione a qualsiasi ricontrattazione circa l'accordo e la variante con piano di recupero approvato dal Consiglio comunale di Firenze nel 2007, che secondo i due consiglieri non potrebbe che riguardare "una sua riduscussione a favore di maggiori aree private residenziali, con una diminuzione del presidio socio-sanitario e delle funzioni pubbliche ", Grassi e De Zordo informano: "Per capire meglio quali accordi e intenzioni ci siano dietro la dichiarazione alla stampa del Sindaco presenteremo una interrogazione urgente già domani, sperando che si possa discutere della situazione alla ripresa dei lavori in Consiglio comunale".

E non mancano di sottolineare un aspetto:  "Non ci sfugge che dopo solo qualche mese dalla nomina ad Assessore regionale alla sanità del Direttore dell' Asl di Firenze Marroni, che tanto aveva sostenuto la vendita di San Salvi, parco compreso, si torni a parlare proprio di questo tema".

Print Friendly, PDF & Email

Translate »